Back to top

Usare carta ecologica in ufficio può aiutare l’ambiente

La risma di carta A4 è il prodotto di cancelleria più utilizzato. Proprio per questo è importante utilizzarla con parsimonia e preferire la carta ecologica.

Tra i prodotti di cancelleria per ufficio, la risma carta formato A4 è senza dubbio quello tra i più utilizzati, anche se oggi gli uffici funzionano molto anche per via telematica, basta pensare all’enorme mole di carta che si deve utilizzare ad esempio per fare le fotocopie o per stampare vari documenti da archiviare o depositare nei vari uffici pubblici. In qualsiasi ufficio, la quantità carta utilizzata in un singolo anno è di una quantità tale da non poter esser neppure calcolata! Questo è indice di quanto ogni singolo ufficio del mondo abbia un ruolo importante e fondamentale nel rispetto dell’ambiente. Circa 13 milioni di ettari di foreste, ogni anno, vengono distrutti per produrre carta; sicuramente questo potrebbe essere in evitato se in ufficio ci decidessimo ad utilizzare carta a basso impatto ambientale.

La carta da ufficio viene appunto venduta in risme e risulta utile sia a casa che in azienda per vari e molteplici usi.

Nei vari portali dedicati al mondo della cancelleria da ufficio oggi si può acquistare tutto il materiale che serve compresa la carta on line a prezzi davvero vantaggiosi e trovare anche prodotti di qualità. Uno di questi è ad esempio 100x100ufficio.it dove è possibile acquistare all’ingrosso tanti prodotti di cancelleria e cartoleria, come appunto le risme di carta A4, con il vantaggio di prezzi vantaggiosi e la garanzia di una consegna effettuata sempre in tempi veloci.

Esistono numerose tipologie di carta da ufficio a basso impatto ambientale, questi fogli infatti, sono prodotti utilizzando una percentuale di carta riciclata, che quindi, non proviene da alberi vergini, ma da fogli di carta riciclati. In questo modo si tende a ridurre l’abbattimento di foreste vergini del mondo, facendo calare l’aumento dell’effetto serra e evitando altri rischi ecologici, quali la desertificazione e l’estinzione di specie animali e vegetali.

Bisogna però far molta attenzione quando si decide di acquistare dei fogli di carta riciclati o parzialmente riciclati, poiché tra la vasta scelta in commercio, vi sono prodotti più ecologici di altri, alcuni poi, potrebbero persino “inquinare” l’ecosistema ancor più di quei fogli provenienti da alberi.

  • La carta da ufficio a valore ambientale basso

Non possiede i requisiti FSC e spesso proviene da alberi, quando invece contiene una minima percentuale di carta riciclata, questa è stata sbiancata col cloro, quindi con sostanze che inquinano.

  • La carta di transizione e la carta sulla buona strada

La prima possiede il 10-30% di carta riciclata, la seconda un percentuale tra il 30-50%; entrambe comunque non sono sbiancate col cloro e possiedono i requisiti FSC.

  • La carta amica

È la miglior carta utilizzabile in assoluto: ha percentuali superiori al 50% di fibre riciclate non è sbiancata col cloro.

Utilizzare quindi carta riciclata nel proprio ufficio è un modo intelligente per aver cura del pianeta, basti pensare che le fibre riciclate per produrre carta da ufficio (e non solo) possono ridurre sino al 50% le emissioni di gas serra, al confronto della carta realizzata con fibre provenienti da alberi.