Back to top

Una casa con le pareti piene d'acqua per risparmiare energia

Una casa con le pareti piene d'acqua: questa è l'idea che ha avuto un architetto ungherese. Sono l'inerzia termica ed il potere isolante di questi pannelli a ridurre notevolmente il consumo di energia.

"Immaginate un edificio senza isolamento, ma beneficiato internamente da un equilibrio termico ideale grazie alle proprietà dell'acqua" riassume Matyas Gutai, 34, che ha sviluppato il suo progetto e ha registrato il brevetto, passo dopo passo, per 10 anni.

Lontano da Ginevra, dove si ha appena negoziato un accordo preliminare di preparazione della conferenza di Parigi sul clima (cop21) per la fine dell'anno, l'inventore ha costruito un prototipo nella sua città natale, Kecskemet, a sud di Budapest.

La maggior parte delle pareti dell'edificio sono pannelli di vetro curvato, i cui intervalli sono pieni d'acqua. Esposte al sole, assorbono il calore. L'acqua lo ripristina quando il tempo diventa freddo, come un termoconvettore. é così che La necessità di fonti di calore esterne, e quindi il consumo di energia, sono limitati. Il concetto di "Casa d'acqua" offre un eccellente isolamento, anche se le pareti sono solo cinque centimetri di spessore, un ulteriore risparmio, nei materiali da costruzione.