Back to top

UE chiede all’Italia 125 mila colonnine di ricarica

Category:
L’Unione Europea mette in luce il mercato delle auto ecologiche italiane chiedendo alle autorità nazionale di raggiungere un livello minimo di 125 mila punti di accesso pubblico (colonnine di ricarica) entro il 2020. In più, il governo dovrà impegnarsi per garantire una maggiore distribuzione per il rifornimento di biocarburanti, gpl e idrogeno.

Stando a quanto affermato dal commissario Ue ai trasporti, Siim Kallas, “lo sviluppo di carburanti innovativi e sostitutivi e' un modo per permettere all'Europa di risparmiare in risorse e di ridurre la nostra troppo grande dipendenza dal petrolio e promuovere un'industria dei trasporti che sia pronta a rispondere alle esigenze del ventunesimo secolo”.

“Da qui al 2020 il numero di veicoli elettrici in circolazione in India e in Cina sara' di oltre 6milioni in totale, secondo le proiezioni dei due Paesi” – ha poi aggiunto Kallas come riportato in un comunicato Ansa – “Per l'Europa si tratta di un'occasione eccellente di posizionarsi solidamente su un mercato mondiale in pieno sviluppo”.