Back to top

Turchia: una green city riscaldata coi gusci di pistacchio

Category:
foto-pistacchio
 

Particolarmente saporiti e colorati, i pistacchi sono tra i più papabili della cosiddetta frutta secca ma non solo, perchè vantano ottime proprietà curative essendo molto ricchi di vitamina A, B1 (o tiamina), B2, B3, B5, B6, C, ferro, fosforo, manganese, potassio e rame.
Impiegati nella preparazione di svariati piatte e portate – dolci e salate – i pistacchi sono apprezzati anche da soli come snack ed intermezzi salati e vantano proprietà curative particolarmente apprezzate per il cuore, grazie al contenuto di vitamina E che favorisce una naturale protezione del sistema cardiovascolare ma anche per il diabete, grazie al loro contenuto di grassi monoinsaturi e polinsaturi che favorisce l’abbassamento del cosiddetto colesterolo cattivo (Ldl) nel sangue e nella lotta contro i tumori in particolare del pancreas e al seno, grazie alla loro efficace attività di prevenzione.
Proprietà e benefici quelli dei pistacchi che però non si esauriscono qui, perchè i pistacchi, o per meglio dire i gusci dei pistacchi sono preziosi anche per riscaldare una città e per costruire case ecologiche!
Si si avete capito bene, perchè i gusci dei pistacchi o bucce che dir si voglia, possono essere riutilizzati come prezioso combustibile per riscaldare interi edifici. Dove? In Turchia, precisamente nella Turchia del Sud, ove in un'area di 3.200 ettari tra le città di Gaziantep e Kilis, al confine con la Siria, Gaziantep sta diventando una vera e propria "green city", grazie proprio lui, al pistacchio, di cui la città è la città produttrice al mondo, nella varietà dell'Antep.
Pistacchio che fino ad oggi è stato quindi una delle principali fonti di guadagno economico della regione ma che da oggi, potrebbe essere molto ma molto di più, grazie all'idea della società d'ingegneria francese Burgeap, che di questo piccolo e prezioso frutto ha pensato di non buttare via niente e secondo l'ideologia del riciclo, meditato di sfruttare il suo guscio per produrre energia pulita, bruciandolo, approfittando del suo potere calorifico pari a 19,26 Megajoule per chilogrammo.
Una vera e propria fonte di energia a disposizione quindi, che ben si presta ad essere utilizzata al meglio secondo Burgeap, che ha stimato essere il valore calorifico della biomassa prodotta dai pistacchi, sufficiente a riscaldare ben 55 ettari di edifici pubblici!
Un progetto che si appresta a diventare realtà concretizzandosi, perchè già entro il mese prossimo la municipalità di Gaziantep, dovrebbe ricevere lo studio di fattibilità dello stesso progetto, che passerà quindi alla fase operativa, che si concluderà entro soli 5 anni.
Un progetto, che come dalle parole del responsabile dell'energia della città di Gaziantep, Aysegul Tekerekoglu, vedrà la città essere un vero e proprio modello di "green city" per le altre città, sia per questo nuovo ed importante progetto che per le altre numerose pratiche green già in essere, come l'uso dei pannelli solari, lo smaltimento dei rifiuti, la raccolta ed il recupero delle acque piovane e le numerose bioarchitetture ad alta efficienza che hanno già ricevuto premi e riscosso grande interesse a livello internazionale.
Un progetto del quale si sentirà ancora molto parlare, non c'è dubbio! Voi che dite?