Back to top

Sprechi energetici: inutilizzato il 20 per cento degli apparecchi domestici

Secondo quanto sostiene una recente ricerca Ipsos sulle abitudini di uso e di smaltimento dei Raee, circa un quinto degli apparecchi in utilizzo nelle abitazioni sarebbe pressochè inutilizzato. Dalla ricerca ne consegue che una significativa quota di elettrodomestici sono presenti nelle case degli italiani in condizioni di abbandono (magari in garage o in soffitta), con conseguenti ricadute negative sul fronte ambientale.

Al primo posto della classifica, sostiene la ricerca, si piazzano i condizionatori portatili, con il 32 per cento, seguiti dall’asciugatrice con il 21 per cento e dai boiler elettrici con il 16 per cento. Se però dal recinto dei grandi elettrodomestici ci spostiamo a quello dei piccoli elettrodomestici, ne deriva che gli apparecchi più facilmente dimenticati sono le pianole, con il 48 per cento, i videoregistratori con il 43 per cento e i monitori con tubo catodico per il 38 per cento.

Ricordiamo che la normativa sui Raee prevede da tempo il meccanismo del ritiro uno contro uno: il distributore ha pertanto l’obbligo di ritirare gratuitamente l’elettrodomestico usato in caso di acquisto di uno equivalente.