Back to top

Solare termodinamico: la prima centrale in Sicilia

Non a caso definita nei millenni “terra del sole”, la Sicilia ottiene un primato unico al mondo, in grado di far riflettere parecchio, in merito proprio all’utilizzo di energie alternative.

Con un progetto di Enel Green Power, nella provincia di Catania a partire dal 2015, sarà operativa la prima centrale termodinamica e integrata a biomasse al mondo, che garantirà la stessa produzione di un normale impianto a combustibili fossili, a costo zero e praticamente a zero emissioni.

30 Megawatt sarà infatti la portata di quest’importantissimo complesso, in grado di soddisfare le esigenze di circa 40mila famiglie. Il costo dell’opera si aggira intorno ai 200 milioni di euro, ma il tutto verrà ammortizzato praticamente in maniera immediata, grazie alla produttività dell’impianto, che a costo zero immetterà nella rete elettrica nazionale la stessa quantità di energia una normale centrale a petrolio, che in questa circostanza non dovrà più essere ovviamente acquistato.

Circa 200 saranno i posti di lavoro prodotti da un simile impianto, e quasi duemila quelli offerti per la realizzazione del complesso; un’ottima fonte per un territorio, quello del sud Italia, colpito profondamente dalla crisi negli ultimi anni.

La Sicilia diventa effettivamente la capitale del termodinamico, una tecnologia in grado di produrre doppiamente rispetto al normale solare, che contribuirà a far abbassare, almeno si spera, i costi dell’energia elettrica.