Back to top

Silenzio mentale: Il beneficio della meditazione su corpo e mente

Silenzio mentale

I benefici effetti del “silenzio mentale” procurato da una regolare pratica di meditazione sono stati analizzati e registrati da un recente studio dell'Università di Sydney. In pratica, lo studio ha rilevato che, dal confronto di soggetti che praticavano da almeno 2 anni in modo regolare la pratica della meditazione con dei soggetti che non la eseguivano affatto,  oltre il 10 per cento di coloro che meditavano godevano di una miglior salute mentale rispetto alla popolazione generale.

A guidare la ricerca è stato il dottor Ramesh Manocha, Senior Lecturer nella disciplina di Psichiatria della Sydney Medical School.  Il dottor Manocha afferma che si è notata una: "forte correlazione tra la frequenza di sperimentare del silenzio e una migliore salute mentale."  Lo studio condotto sulla meditazione è una prima mondiale del settore della salute e della qualità della vita a lungo termine prodotti dalla pratica regolare della disciplina e si appresta a promuoverla come mezzo principale per contrastare alcuni disturbi quali ansia e stress.

La ricerca ha coinvolto più di 350 persone provenienti da tutta l'Australia che hanno meditato per almeno 2 anni e poi sono state valutate per lo studio nazionale, i cui risultati sono stati poi pubblicati sul Journal of Evidence -Based Complementary and Alternative Medicine.  “Ci siamo concentrati sulla definizione di meditazione e di silenzio mentale. I soggetti intervistati praticavano la Sahaja Yoga, una forma di meditazione finalizzata al raggiungimento di questo stato, piuttosto che dei metodi di rilassamento o di mindfulness che di solito sono al centro di altre forme", ha riferito il Dottor Manocha.
“Il 52 per cento degli intervistati ha riferito di aver sperimentato il silenzio mentale più volte al giorno, mentre il 32 per cento lo sperimentava una o due volte al giorno."