Back to top

Scuola ed ecologia: niente carta

scuola ed ecologia

Alla vigilia di ogni anno scolastico esplode sempre la stessa protesta sul prezzo dei libri scolastici. Non c'è tg o rotocalco tv che non mandi in onda un servizio sul caro prezzi del libri di scuola, con le relative interviste ai genitori, non contenti, ovviamente, di dover sborsare diverse centinaia di euro ogni anno ad agosto, al rientro dalle amatissime e attesissime ferie.

Spesso, inoltre, le lamentele coinvolgono anche le scelte degli insegnanti che puntualmente, ogni anno, modificano la lista dei libri di testo da adottare, non permettendo così alle famiglie meno abbienti di poter rivendere quei volumi, che spesso restano inutilizzati.

Da qualche tempo però, la tecnologia, sta investendo anche questo ramo scolastico. Ad esempio nell'istituto Itis Majorana di Brindisi, che tra l'altro ha rappresentato la sede della prima visita ufficiale dell'attuale ministro della pubblica istruzione Profumo. La particolarità di questo edificio scolastico sta nell'adozione di particolari libri di testo, redatti appositamente dagli insegnanti e stampati in aula. Questi libri di testo, acquistabili al modico prezzo di 5 euro cadauno, sostituiscono completamente i tradizionali volumi scolastici. Ciò vuol dire, ovviamente, non soltanto una riduzione delle spese da parte dei genitori, ma anche un continuo aggiornamento degli argomenti inseriti in questi supporti scolastici. Da non dimenticare inoltre l'utilità dell'uso delle lavagne multimediali per trovare in rete ricerche, lavori o, per le scuole dell'infanzia, dei semplici disegni da colorare online.

Tags: