Back to top

Scoperto il Lagocephalus sceleratus

Lagocephalus sceleratus2_1

E' stato trovato il primo pesce maculato Lagocephalus sceleratus catturato al largo di Lampedusa lo scorso settembre e portato all' Ispra.

Altri esemplari non sono stati rinvenuti alla Capitaneria di Porto di Lampedusa.

Per l'evento Ispra ha allertato la Capitaneria di Porto di Lampedusa e le Asl in caso di nuovi avvistamenti e di segnarlo prontamente all'Istituto.

Il Lagocephalus sceleratus è una specie molto particolare mai scoperta arrivato dal Mar Rosso attraverso il canale di Suez.

Alcuni esemplari sono stati catturati nel Mediterraneo orientale a partire dal 2003 a Gökova Bay in Turchia poi Israele, Antalya, Rodi.

Il Lagocephalus sceleratus  è tra le 10 specie più presenti ed è in competizione con i carnivori nativi.

La velocità con cui si riproduce potrebbe influenzare in modo drammatico la biodiversità nel prossimo futuro, soprattutto studiando il cambiamento delle condizioni ambientali che favorirebbero il suo completo adattamento.

In un comunicato stampa l’Ispra dichiara come proprio alcuni giorni fa sia stato trovato nelle acque dello Stretto di Sicilia il Lagocephalus sceleratus , ovvero il pesce palla maculato, una specie ittica proveniente dal Mar Rosso.

Il pesce, appartenente alla famiglia dei Tetradontidae, ovvero ai pesci palla e pesci lepre già presenti nel Mediterraneo per cui p stata vietata la vendita dal D.Lgs. 531/1992, è tossico e potrebbe essere letale per l'uomo se pescato e portato nelle nostre tavole.

E' assolutamente vietato ingerirlo e la sua vendita è proibita, nonché il suo commercio.

Il pesce palla maculato, portato all’ISPRA dai pescatori,è il primo esemplare ritrovato nei mari italiani; l’Istituto si è prontamente adoperata per darne comunicazione alle Autorità competenti.

Pronte all'intervento la autorità competenti qualora si possa verificare un'emergenza, anche se remota.