Back to top

Roma: al via un servizio di bike sharing a pedalata assistita

Category:
foto-bike-sharing
Grandi novità che arrivano dalla capitale, ove è nato un nuovo servizio di bike sharing; un servizio di bike sharing al momento in via sperimentale, che metterà a disposizione dei cittadini e dei turisti biciclette a pedalata assistita, dotate di una batteria di ultima generazione.
Una bella iniziativa che come ha spiegato il Sindaco di Roma Ignazio Marino, al termine della giunta comunale, potrebbe partire ufficialmente a partire dal prossimo novembre 2014 e che sarà finanziato dai finanziamenti derivanti dai proventi del servizio di car sharing, già da tempo, attivo a Roma. Ma ecco quanto spiega il Sindaco Ignazio Marino:
“Oggi la giunta ha approvato una delibera per l’avvio di un nuovo servizio sperimentale di bike sharing con pedalata assistita.” ha esordito e quindi ha proseguito spiegando nel dettaglio “Il servizio sarà finanziato grazie ai proventi del car sharing e la partenza è prevista per il prossimo novembre, proprio per utilizzare i fondi che si saranno resi disponibili nel frattempo.”.
Il nuovo servizio di bike sharing con pedalata assistita, ha quindi proseguito spiegando il Sindaco Ignazio Marino, sarà supportato da una serie di nuove stazioni di noleggio lungo il territorio della Capitale, oltre che in parte contando su quelle del servizio precedente e sui capolinea Atac, per massimizzare l’uso delle risorse in diverse nuove fermate, come ad esempio presso: Piazza Barberini, Piazza Venezia, Piazza San Silvestro, Piazza Cavour, Piazza dell’Oro e Piazzale Flaminio.
Ultimo tassello per dare il via a questo nuovo splendido progetto è ora l’approvazione del provvedimento dal Cda di Roma Mobilità, previsto tra un paio di giorni, per il 26 giugno, mentre quello che è il provvedimento di aggiudicazione definitiva, dovrebbe arrivare, secondo il programma annunciato, entro il prossimo 8 agosto.
Un nuovo servizio rispetto al quale, il Sindaco Ignazio Marino, ha espresso già quelle che sono le sue aspettative, ossia, come da sue parole:
Dopo la prima fase sperimentale ci aspettiamo, sulla scia del servizio di car sharing, una crescita veloce sin dopo i primi mesi.”.
Unendoci a queste speranze, non resta quindi che attendere ...