Back to top

Risparmio energetico: piace, ma gli italiani hanno bisogno di un aiuto

Secondo quanto riporta un sondaggio effettuato dall’istituto Ispo di Renato Mannheimer, commissionato da Domotecnica e da Enel, gli italiani hanno una naturale propensione nei confronti del risparmio energetico, ma necessitano di un supporto più continuo per quanto concerne il raggiungimento degli obiettivi di .

Il sondaggio afferma infatti che – nonostante la maggior parte dei privati e delle piccole imprese si dichiari favorevole al risparmio energetico – ben il 40 per cento dei nuclei familiari italiani non avrebbe mai ricevuto sufficienti informazioni in merito. Una percentuale che scende al 32 per cento per quanto concerne le piccole imprese.

Di contro, il 93 per cento delle famiglie afferma di ritenere utili gli interventi per il risparmio energetico, mentre l’89 per cento degli imprenditori si dichiara molto propenso al risparmio energetico.

Ancora, il 43 per cento delle famiglie italiane ha dichiarato che valuterà con attenzione le proposte per il risparmio energetico, e il 10 per cento punta a risparmiare il 40 per cento dei costi sulla bolletta dell’energia elettrica. Il tutto, prevalentemente, attraverso piccoli gesti che aiutano a ridurre il consumo di energia, ma solo in misura ridotta attraverso interventi strutturali.