Back to top

Risparmio energetico per 100 milioni di euro con l’ora legale

Grazie all’applicazione dell’ora legale, che tornerà il prossimo 30 marzo 2013, negli ultimi sette mesi l’economia italiana ha risparmiato circa 100 milioni di euro. A ricordarlo è il gestore della rete elettrica nazionale, Terna, secondo cui durante il periodo d’ora legale iniziato lo scorso 25 marzo 2012, gli italiani hanno acceso più tardi le luci della corrente elettrica, grazie all’ora quotidiana di luce naturale.

 

Il comportamento collettivo si è trasformato in un risparmio complessivo di circa 613 milioni di kilowattora (647 milioni di kWh il minor consumo nel 2011) e un valore pari al consumo medio annuo di elettricità di 205 mila famiglie.

 

Per poter beneficiare nuovamente dei vantaggi dell’ora legale occorrerà pertanto attendere cinque mesi, nei quali l’ora solare accorcerà le giornate, rendendo indispensabile l’utilizzo massivo della luce artificiale, come tipicamente accade nelle stagioni invernali e autunnali.