Back to top

Risparmio energetico, guida all'acquisto degli elettrodomestici

16 ottobre Guida all'acquisto degli elettrodomestici

L'uso intelligente dell'energia elettrica a casa è importante non solo in materia di tutela ambientale ma anche in fatto di economia domestica. In effetti, in un'abitazione il 75% del consumo energetico è dovuto agli elettrodomestici, principalmente a quelli accesi più ore al giorno. Per questo motivo, è fondamentale scegliere bene gli elettrodomestici al momento dell'acquisto.

 

Per riconoscere facilmente gli elettrodomestici a basso consumo, nel 1992 l'Unione Europea ha stabilito una direttiva che consente di conoscere l'efficienza energetica di ogni apparecchio, tramite un'etichetta di “Classe di Consumo Energetico”.

Questa celebra scala va dalla “A”, che rappresenta gli elettrodomestici a basso consumo, alla “G” che sono quelli con minore efficienza e maggiori consumi energetici.

 

Recentemente, nel 2011 questa classificazione è stata ampliata incorporando tre nuove sotto-categorie alla classe A, che sono le A+, A++ e A+++. Queste nuove categorie si sono rese necessarie grazie alla creazione di elettrodomestici sempre più efficienti, e la differenza è importante: un elettrodomestico A++ consuma oltre il 50% di energia in meno rispetto uno A.

 

Oltre alla classificazione energetica, ci sono altri dati importanti da considerare quando si vuole acquistare un elettrodomestico, e che variano a seconda del tipo di apparecchio; per esempio, il consumo di energia all'anno, la rumorosità o il consumo d'acqua per le lavatrici e lavastoviglie.

 

E' importante fare molta attenzione se dovete acquistare un frigorifero, visto che è il responsabile della maggior parte dei consumi energetici a casa. Oltre a scegliere uno con buona efficienza energetica (Classe Energetica A o superiore), è conveniente scegliere un frigorifero che appartenga alle categorie Tropicale o Subtropicale; questi apparecchi funzionano bene anche quando la temperatura esterna è elevata. Inoltre, scegliete sempre modelli a sbrinamento automatico e con congelatori almeno a 4 stelle.

 

Nel caso di lavastoviglie e lavatrice, saranno riportati nell'etichetta dati molto importanti che dovete analizzare per confrontare diversi prodotti: la Classe di efficienza energetica (energia consumata per kg di bucato), la Classe di efficacia del lavaggio (indice di performance del lavaggio), la Classe di efficacia dell'asciugatura (percentuale di acqua presente dopo la centrifuga), e il Consumo di acqua in litri per ogni ciclo di lavaggio.

 

Infine, per risparmiare a casa è fondamentale avere attivato forniture adatte alle proprie esigenze, altrimenti si rischia di pagare di più. Per identificare le tariffe che consentono di risparmiare, sono utili i comparatori online, quelli che mettono a confronto tariffe luce, gas, conti deposito, etc.