Back to top

Risparmio energetico, a Bolzano in vigore nuovi criteri

L'agenzia di stampa Asca informa che a Bolzano sono entrati in vigore nuovi criteri per le misure di contenimento dell'inquinamento luminoso e per il risparmio energetico in provincia. Un avvio di una nuova era ufficializzata dall'invio di una circolare informativa a tutti i sindaci della zona da parte dell'assessore ai Lavori pubblici e al patrimonio della Provincia di Bolzano, Florian Mussner.

In particolare, grazie ai nuovi criteri vengono modificati gli elementi valutativi per la realizzazione di nuovi impianti di illuminazione esterna pubblica, e quelli per il graduale adeguamento degli impianti di illuminazione esterna pubblica esistenti nella provincia.

Obiettivi dei nuovi criteri in vigore nel territorio altoatesino sono, principalmente, la prevenzione e il contenimento dell'inquinamento luminoso e, nel contempo, il raggiungimento della finalità – non meno rilevante – del risparmio energetico ai fini della conservazione e della valorizzazione dell'ambiente, degli equilibri ecologici e della tutela della salute dei cittadini.

Ogni comune che gestisce più di 50 punti luce è tenuto a redigere il piano di intervento per l'adeguato degli impianti di illuminazione esterna pubblica, da presentare all'ufficio risparmio energetico entro 90 giorni dalla scadenza del termine di un anno fissato per il rilevamento dello stato di fatto.