Back to top

Risparmio dei consumi: ecco le nuove piastrelle eco-sostenibili

 L'innovazione tricolore ha infatti condotto alla generazione di una nuova serie di piastrelle che – grazie a una apposita lavorazione – possono ben vantare significative funzioni antibatteriche e antinquinamento, grazie alle quali le piastrelle hanno conseguito una nuova linfa, divenendo strumento preferenziale per il rivestimento esterno di edifici.

 

Oltre a quanto sopra, le piastrelle in ceramica sembrano essere particolarmente apprezzate anche dagli operatori più attenti sul risparmio energetico, visto e considerato che – con la diffusione crescente del riscaldamento a pavimenti – i rivestimenti in ceramica possono essere particolarmente apprezzati anche per l'elevata conduzione, che consente una riduzione facile di consumo di energia per generare calore. Un bonus che va ad aggiungersi alle altre caratteristiche, forse più note, delle piastrelle inceramica: robustezza, valore estetico, semplice manutenzione.

 

Infine, alle innovazioni di cui sopra si tenga altresì conto la gamma di sviluppi derivanti dalle nuove tecnologie di posa, che non prevedono più il “vecchio” incollaggio. Ne consegue – in caso di sostituzione delle piastrelle – un facile recupero delle stesse, visto e considerato che non è più necessario procedere a una loro demolizione, smaltimento e ricostituzione del massetto o degli impianti sottostanti.