Back to top

Rinnovabili: in Germania un quarto dell’energia prodotta è green

Il risultato raggiunto da Berlino lascia veramente ben sperare per l’Europa e per il paese della Cancelliere Merkel. Secondo quanto stimato da studi di settore, un quarto dell’energia prodotta dalla Germania proviene solo ed esclusivamente da fonti rinnovabili, un dato reso possibile dalle recenti politiche di sviluppo volute dal governo, dopo il disastro nucleare giapponese che ha portato alla chiusura di parecchi impianti, fra i più vecchi, in suolo tedesco.

 

La maggior parte dell’energia prodotta proviene da Eolico e Fotovoltaico, anche se non mancano, in piccolissime percentuali, altre fonti di produzioni, che in totale hanno contribuito a ridurre di oltre il 2% le emissioni di CO2 tedesche, rispetto a periodi di riferimento passati.

 

Nel 2050, continuando su questi ritmi, la Germania potrebbe arrivare a produrre quasi l’80% di energia totale da fonti pulite, e viste le continue politiche di sviluppo, investimenti ed incentivi al settore, in continua crescita, non è escluso che un simile risultato possa venir raggiunto in tempi ancora più brevi.

 

Se tutta l’Europa si impegnasse in tal modo, le emissioni di CO2, il principale artefice dell’effetto serra e di ulteriori fenomeni incontrollabili e veramente complessi degli ultimi tempi, potrebbero ridursi di gran lunga, facendo “respirare” terra e cittadini, con veramente inquantificabili vantaggi del caso. Staremo a vedere cosa succederà e se arriveranno simili contributi da tutti i paesi del mondo sviluppato.