Back to top

Rinnovabili: aziende a rischio speculazione, la Consob vigila

rinnovabili-campaniaLe aziende delle rinnovabili sono sotto il mirino della Consob, l'associazione che tutela i consumatori. A causare questa attenzione particolare è il rischio speculazione, cui le aziende incaricate di sviluppare le energie rinnovabili sarebbero protagoniste.

Il nucleo della questione è il nodo trasparenza. Le aziende, per loro negligenza o più spesso per la confusione normativa, rischiano di essere soggetti alla speculazione finanziaria, con tutto svantaggio dei consumatori che beneficiano dei progetti.

Ecco come la Consob ha giustificato la decisione di porre nel proprio minore le aziende delle rinnovabili In un comunicato ufficiale si legge: "L’analisi condotta sulle società quotate del settore energie rinnovabili ha evidenziato un’elevata esposizione al rischio di fenomeni speculativi in Borsa, principalmente a causa delle aspettative connesse ai numerosi e ingenti progetti di investimento nel settore, sostenuti dalle attese di ulteriore crescita della produzione di energia da fonti rinnovabili, delle incertezze legate alla sostenibilità finanziaria di detti progetti a causa della fase attuale di credit crunch, nonché delle incertezze legate ai rapidi mutamenti delle normative che regolano il settore".

Il problema sta nella presunta redditività dei progetti, a dire della Consob eccessivamente gonfiata e dipendente da un quadro normativa per ora favorevole, ma suscettibile - in futuro - di modifiche. In breve: l'utenza investe in attesa di un ritorno che potrebbe non esserci, o che potrebbe esserci in misura però nettamente inferiore.

La Consob chiede soprattutto una cosa alle aziende: trasparenza. Trasparenza in particolar modo sull'entità e sull'origine dei finanziamenti, di modo che gli investitori possano farsi una idea realistica della redditività dei progetti. Ovviamente, eventuali crolli di settore, bolle e altri avvenimenti negativi sarebbe altamente controproducenti per un settore in espansione come quello delle rinnovabili.