Back to top

Riciclo post Pasqua: come creare con le uova simpatici vasetti per piantine

foto-uova-vasi-da-fiori
Per la prossima Pasqua 2014 le uova sono indubbiamente le protagoniste assolute, sia quanto a decorazione della casa o della tavola, che quanto a ricette del famoso menù pasquale, dal classico uovo sodo al famoso uovo al cioccolato, passando per tutte le portate che arricchiranno il tanto atteso pranzo.

E proprio in questo contesto pasquale, tutti i sostenitori del riciclo e del riuso non possono fare a meno di porsi la fatidica domanda: a fine festa, che fine fanno poi tutti gli ovetti di Pasqua? O per meglio dire, a conclusione dei giorni di festa della Santa Pasqua, che fine fanno i tuorli delle uova consumate?

Vengono gettate nella spazzatura? Ebbene, se è così fermatevi subito, perché dovete sapere che con un po' di fantasia, un pizzico di creatività e l'antica arte del “Do It Yourself “, ossia il "fai da te", i tuorli vuoti possono essere trasformati in graziosissimi vasetti per i fiori!

Non ci credete? Ecco allora per voi un facile e veloce tutorial, a partire dal materiale necessario per realizzare i vasetti:

  • 6 uova (o in numero corrispondente al cartone);
  • scatola delle uova di cartone;
  • pennarello di colore nero;
  • pennarello di colore rosso;
  • 6 paia di occhietti (o in numero rispetto alle uova);
  • ovatta;
  • semi di piante di piccole dimensioni, a piacere (esempio crescione).

Quanto poi al procedimento da seguire, ecco le varie fasi:

  • qualora ancora piene, anzitutto procedere a svuotare le uova, praticando un buco abbastanza grande – ma non troppo - sulla loro sommità;
  • procedere quindi a lavare l'interno del tuorlo, facendo attenzione a non romperlo e quindi farlo asciugare per bene;
  • posizionare ora i tuorli delle uova nella loro scatola di cartone;
  • togliere la pellicola ed incollare su ogni tuorlo un paio di occhietti;
  • con il pennarello nero e rosso, a piacere a disegnare quindi le varie faccine suoi tuorli, con tanto di naso e labbra, sorridenti, imbronciate, in tilt, eccetera, avendo l'accortezza di lasciar asciugare a dovere il pennarello;
  • mettere infine in ogni tuorlo un po' di ovatta ed inumidirla, quindi spargervi sopra i semini e sistemare le uova nel cartone, sul davanzale ove possono prendere la luce solare;
  • non resta che aspettare un paio di giorni, per vedere che i semini … o per meglio dire, che i capelli verdi siano cresciuti e quindi, per ammirare i primi germogli ed i pupazzetti nella loro splendida e verdissima capigliatura!