Riciclo e fai da te : il patchwork

Riciclo e fai da te : il patchwork

1 Flares

1 Flares


×

Handmade_Arpillera_Patchwork

Il patchwork, è una tecnica di recupero che permette di riutilizzare stoffa e filati creando arredi per la casa, i materiali per questi piccoli lavori sono in pratica a costo zero se cercate in casa tutto quello che non usate più: vecchie coperte, abiti smessi, biancheria smessa, vecchi avanzi di merceria sono i mezzi con cui realizzare fantastici patchwork.

Dovete solo dare il via alla manualità, mettendo tutta la fantasia possibile. Il patchwork, è un’antica tecnica artigianale per creare kimono, borse, vestiti e vari manufatti tessili per la casa, con ritagli di tessuto, le origini di questa “arte” è in Giappone dove è presente una lunga tradizione nella creazione di meraviglie in stoffa. Una tecnica che oggi viene definita in molti modi ma che conserva i segreti della cucitura patchwork, per scucire e ricucire pezzi di tessuto ancora utilizzabili, metodi tramandati di generazione in generazione, tradizione e tecnica in uso tra le popolazioni rurali del Giappone, fino al XX secolo.

Poi con il migliorare dell’economia i contadini e le classi povere hanno abbandonato il patchwork, che è stato però di recente rivalutato e paragonato a collage d’arte o alle più recenti tendenze del riciclo creativo. Con un pò di scampoli, dell’imbottitura, pezzi di abiti smessi, coperte e trapunte in disuso e ogni tessuto ancora utilizzabile potrete organizzare il vostro kit di lavoro, partendo dalla materia prima che è il tessuto e poi aghi, forbici, e rocchetti di filo forte. Le cose che potrete creare sono innumerevoli, dalle copertine per la culla, ai copri divani, portaoggetti da appendere, paralumi, specchi, cuscini e molto altro. La vostra casa sarà colorata e sorridente con il vostro patchwork frutto del vostro talento.

Partendo da materiali poveri si possono creare veri oggetti d’arte, abiti e tuniche esclusive e piccoli accessori deliziosi, foderare, ricoprire, realizzare con toppe di stoffa, è fondamentale avere un minimo di esperienza nel cucito e tutti gli attrezzi necessari da bricolage, vi sono anche interessanti tutorial e guide che potranno aiutare nella realizzazione del vostro patchwork.

Potete iniziare da piccole cose e in seguito cimentarvi in opere sempre più complesse. L’oggetto più semplice in assoluto è la coperta; provate a realizzarne una per cominciare; procuratevi tanti ritagli di stoffa possibilmente dello stesso spessore e iniziate a cucire creando uno dei lati della coperta, continuate cosi cucendo fila dopo fila finchè avrete assemblate tutte le toppe, poi potete completare la vostra coperta applicando una frangia.