Back to top

Riciclo Creativo: le candele consumate si rigenerano

Riciclare le candele

L'arte del riciclo insegna che un grande numero di oggetti della quotidianità può essere riconvertito in qualcosa di bello e originale. E' possibile, in certi casi, persino "risuscitare" un oggetto destinato a finire nell'immondazia. Per esempio, è possibile trasformare le candele consumate in nuove candele.

Tutto quello che vi occorre sono delle candele finite, un po' di cotone, una lattina. Vanno bene le lattine della birra ma se volete creare candele più grandi va bene anche una confezione delle patatine Pringle. Dovete procurarvi anche una pentola dal fondo spesso.

Per prima cosa gettate le candele consumate nella pentola e fatele sciogliere. Con la cera ancora allo stato liquido, arrotolate un po' di cotone, formando una specie di tubo tre centimentri più lungo della candela che andrete a creare. Inzuppate il tubo di cotone nella cera e lasciatelo sodificare.

Ora, versate la cera liquida nello stampo, che in questo caso è rappresentato dalla lattina. Con la cera ancora liquida, o quasi, inserite il tubo di cotone che, come avrete capito, farà le veci dello stoppino. Andate giù il più possibile con lo stoppino: non dovrebbe essere difficile: all'interno la cera si fa via via meno densa.

Adesso non rimane che aspettare che la cera si solidifichi. Una volta raggiuno questo risultato sfilare semplicemente la lattina stampo: et voilà! La vostra candele è pronta. Avete resuscitato dele candele consumate, destinate alla spazzatura, avete risparmiato denaro e avete risparmiato all'ambiente un po' di spazzatura.

Fonte: IoRicreo.org - Candele per Natale