Back to top

Riciclo creativo: come trasformare un vasetto di vetro in un'opera d'arte

Riciclo vasetto

L'arte del riciclo insegna come persino il più insospettabile degli oggetti quotidiani possa diventare qualcosa di carino, originale, bello a vedersi e persino utile. E' sufficiente un po' di creatività e resistere alla tentazione di gettare "tutto" nell'immondizia. Un vasetto di vetro, per esempio, può trasformarsi in un'opera d'arte.

Occorre davvero poco tempo e qualche strumento. Procuratevi, ovviamente, un vasetto di vetro, di quelli che in genere si usano per gli alimenti sottolio o sottaceto. Procuratevi anche del Primer aggrappante, della pittura acrilico, dei pennelli (uno fine e uno più grosso), della ràfia.

Per decorare il vasetto bisogna colorarlo. La superficie, però, è di vetro e il colore quindi rischia di non attaccarsi. Prima di iniziare a sbizzarrirvi con i colori, dunque, passate una mano di Primer aggrappante su tutta la superficie esterna. Una volta asciugato, iniziate con le operazioni di decoro con la pittura acrilica. E' consigliabile ricoprire tutto l'esterno di un solo colore, meglio se chiaro, in modo da creare uno sfondo per ogni creazione successiva. Una volta ricoperto il barattolo, procedete dipingendo a piacimento forme, oggetti, animali etc. La foto all'inizio dell'articolo mostra l'oggetto finito con un bel girasole come decorazione principale.

Come noterete, anche dopo aver realizzato la vostra piccola opera d'arte, rimarrà un particolare poco "artistico" ad attirare troppo l'attenzione: le scanalature per l'avvitamento del coperchio. Per eliminare lo sgradevole effetto, è sufficiente coprire il collo del vasetto con delle strisce di rafia. Per aggiungere un tocco di vivacità potete creare un fiocco con le stesse strisce oppure applicare un qualche oggetto carino (nella foto si nota un piccolo girasole).

Et voila: la vostra opera d'arte è pronta. Potete utilizzarla come astuccio per penne e matite o come contenitore in generale.