Back to top

Raccolta Differenziata: Rimini eccellenza d'Italia

Differenziata a RiminiE' stato di recente pubblicato il Report annuale sui rifiuti relativo al 2011. A redigerlo è stato l'Osservatorio provinciale di Rimini. Il risultato, almeno a leggere i numeri, è eccellente. La città romagnola si impone come una delle città di media entità più virtuose. La percentuale di differenziata è salita al 57, 91%. Una cifra che sancisce un incremento notevole rispetto al 2010 (all'ora si registrò un comunque ottimo 51%) e addirittura notevolissimo rispetto alla media registrata nel biennio 2009-2010 (+15,69%).

I dati raccolti, che nel rapporto entrano ancora più nel dettaglio, confermano anche la connotazione turistica della città. I risultati circa la differenziata, infatti, hanno mostrato segni di flessione nei mesi estivi, quando la città è invasa da "non riminesi", per poi schizzare verso l'alto a partire da settembre. Tutto ciò significa che ci sono margini di miglioramento importanti e che non possono prescindere da una certa sensibilizzazione anche nei confronti dei turisti.

Ad ogni modo, il risultato generale, come si è visto, appare eccellente. Ma il fronte della differenziata non è l'unica voce che fa sorridere l'amministrazione. Dopo tanti anni di tentativi (dal 2003 per la precisione), è diminuita la quantita di rifiuti prodotta dai cittadini di Rimini. Dal 2010 al 2011 si è registrato, infatti, il -2,06 %  di rifiuto prodotto.

Grande è la soddisfazione dell'amministrazione riminese. L'assessore all'Ambiente Stefano Sabba ha commentato così i risultati conseguiti: "Nonostante i risultati soddisfacenti raggiunti, la Provincia continua a lavorare per aumentare la quantità e per migliorare la qualità della raccolta differenziata, diminuendo in maniera proporzionale ed ingente i quantitativi inviati a smaltimento. La materia che viene recuperata rappresenta una risorsa ed una ricchezza che permette di salvaguardare l'ambiente e di risparmiare le sue materie prime, e ciò nel nostro territorio è possibile anche grazie ai notevoli investimenti impiantistici, sicuramente all'avanguardia nel panorama nazionale".