Back to top

Quarto Conto Energia : Prorogati Gli Incentivi Fino Al 31 Agosto

Il Quarto Conto Energia tanto atteso da imprenditori, produttori e privati cittadini, non è stato approvato nemmeno stavolta. Dopo una serie di polemiche, incontri e malcontenti, finalmente era stata nuovamente  indetta la famosa Conferenza Stato-Regioni che avrebbe dovuto esprimere il proprio consenso sul decreto ministeriale per gli incentivi al fotovoltaico e al solare ed ecco che, a sorpresa,  la giornata si è conclusa con un parere negativo.

conto energia

C’è chi dice che non c’è poi da temere, perché la tanto agognata firma potrebbe arrivare anche nei prossimi giorni, ma solo se le parti saranno in grado di raggiungere un vero e proprio comune compromesso.

L’unica notizia certa, insomma, è che il Terzo Conto Energia non scadrà come previsto a fine Maggio ma sarà prorogato fino al 31 Agosto prossimo, così come avevano richiesto le Regioni.

Ad annunciare la notizia, il sottosegretario allo Sviluppo economico, Stefano Saglia che ha voluto altresì ribadire il ruolo cruciale delle Regioni, annunciando addirittura un possibile stravolgimento del decreto al fine di costituirne uno ex novo. In ogni caso rassicura gli imprenditori che hanno saggiamente deciso di investire  nella Green Economy rinnovando la disponibilità al confronto, assicurando altreì che  la riduzione degli incentivi avverrà gradualmente, tanto che le imprese potranno serenamente completare gli impianti fino al 2013.

Anche il ministro Stefania Prestigiacomo sembra essersi rivelata molto ottimista, difatti in seguito all'incontro ha dichiarato che l‘accordo sembra essere oramai più che vicino, e ha parlato addirittura della stesura di un nuovo decreto entro la fine di questa settimana.

Nonostante questo clima di ottimismo, però, non sono affatto mancate polemiche e contestazioni.  Pioniero in tal senso è stato il Gruppo Energia di Legacoop che denuncia l’assenza nel Quarto Conto Energia di una possibile risoluzione all’annosa questione dei diritti acquisiti per i progetti realizzatisi in uniformità con le regolamentazioni e le intensità di aiuto contenute nel Terzo Conto Energia.

Ma la questione non sembra essere finita qua, difatti numerose perplessità sono state espresse anche sui vari metodi di consultazione adottati dal Governo, difatti alcune associazioni hanno sottolineato che dopo un primo incontro allargato il dialogo si è poi sostanzialmente  instaurato solo con alcune di esse, esentando così tutte le altre da un legittimo e doveroso diritto al confronto e all'espressione.