Back to top

P’tit Vélib: nasce a Parigi il primo bike sharing per bambini

foto-ptit-velib
Splendida notizia che arrivano da Parigi, ove lo scorso 18 giugno è partita l'iniziativa “P’tit Vélib”, un progetto di bike-sharing, dedicato ai più piccoli.
Derivante come nome dal più esteso “Vélib”, cioè l'attuale collaudatissimo sistema di bike sharing, il progetto vuole infatti far incontrare bambini e biciclette, ed interesserà tutti i bambini residenti - e non - a Parigi, aventi un'età compresa tra i 2 e gli 8 anni.
La Ville Lumiere insomma si fa in quattro per i più piccoli, nella speranza di crescere ciclisti in erba, mettendo loro a disposizione, ben 300 biciclette divise in 4 taglie - dalla piccolissima senza i pedali, alla grande per bimbi sugli 8 anni, con 3 marce, fornite con tanto di casco e – al bisogno - di rotelline di sostegno laterali.
Disegnate e prodotte dalla JCDecaux, le biciclette hanno struttura e colori uguali a quelli delle Velibs adulte e si possono noleggiare in 5 punti in tutta la città, nelle zone protette dal traffico cittadino, a Bois de Vincennes, al Canal de l'Ourcq, al Berges de Seine e 2 nel Bois de Boulogne ma è già prevista una prossima apertura di 4 nuove stazioni.
L'iniziativa “P’tit Vélib” è stata lanciata con la collaborazione di associazioni ed organizzazioni di volontariato locali e vari negozi di noleggio bici, con l'intento di promuovere la mobilità ciclistica tra i più piccoli, come spiega il neo-sindaco, Anne Hidalgo:
"P'tit Vélib' è un altro passo verso l'apertura della nostra città ai bambini che qui vivono o che ci vengono di passaggio” quindi ha sottolineato “Iniziare i più piccoli a questo sistema di trasporto ecologico e conviviale, contribuirà indubbiamente a rendere la Parigi del futuro più pulita e condivisa".
Una splendida iniziativa che si auspica segua le orme del già attivo “Vélib”, con 250mila abbonati annuali al servizio e 110-130 mila locazioni ogni giorno - a seconda delle stagioni -; un percorso verso la mobilità dolce, che gode di 700 chilometri di piste ciclabili e di un programma dedicato all'incentivazione della sostenibilità, chiamato "Cité Green", che conta persino sulle colonnine elettroniche dei 1.250 parcheggi cittadini, i tempi di percorrenza di ritiro e riconsegna delle 16mila bici a disposizione, ma non solo!
Da sottolineare inoltre, che i tempi di percorrenza e di ritiro della bici non sono misurati infatti solo per pura stima e soddisfazione personale, perchè più si pedala e più si vince: 200 punti valgono infatti ben 10,00 euro in un negozio di abbigliamento ecologico, di giocattoli o su Amazon, con ben 300 punti ci si aggiudica un eco-trattamento in una spa, ma non è ancora tutto!
A seconda della posizione “misurata”, il noleggio delle bici potrà costare sui 4,00 – 6,00 euro l'ora, con una tariffa massima di 12,00 € al giorno: insomma i motivi per iniziare i propri bimbi alle due ruote della bici sono davvero tanti, per cui non resta che … iniziare a pedalare!