Back to top

Psicologia: la natura aiuta a combattere lo stress

La Dott.ssa Carbone, psicologa attiva a Milano, ci spiega perché stare a contatto con la natura ci aiuta a combattere lo stress in maniera efficace.

La natura è il più importante alleato della nostra salute: un semplice modo di dire o la verità? E’ il Presidente della Società Italiana di Psico Neuro Endocrino Immunologia a dircelo, spiegando che proprio grazie al contatto con la natura è possibile influire direttamente su parametri fisici importanti come pressione sanguigna, glucosio e battito cardiaco, gli stessi che vengono alterati in situazioni di eccessivo stress o durante periodi in cui i livelli d’ansia sono particolarmente alti.

 

La Dott.ssa Elena Carbone, attiva nel proprio studio di psicologia a Milano, è specializzata da anni nel trattamento dei disturbi legati all’ansia e allo stress e in quanto professionista esperta, conferma il verdetto: chi vive a contatto con la natura, adeguandosi ai suoi ritmi, vive davvero meglio, riuscendo a tenere lontane tutte quelle preoccupazioni che impediscono di vivere in maniera serena e completa la propria esistenza quotidiana.

 

Viviamo perennemente connessi in una rete di relazioni reali e virtuali che non ci danno mai la possibilità di rilassarci e staccare la spina, dedicando del tempo prezioso a noi stessi.” Spiega la Dott.ssa Carbone. “Quando invece ci troviamo immersi nella natura è come se fossimo coinvolti in una sessione di aromaterapia e cromoterapia senza neanche accorgercene: tutto ciò che ci circonda ha un effetto terapeutico, e non solo sulla nostra mente ma anche sul corpo. Esistono moltissimi studi che dimostrano come la presenza di spazi verdi all’interno di case di cura o ospedali abbia effetti positivi sul processo di guarigione dei pazienti. “

 

Parlando di depressione, per esempio, uno studio nel Regno Unito ha stimato che praticare attività fisica all’aria aperta, sia all’interno di parchi o in aperta campagna, riduce i casi di depressione del 70%, un dato importante se pensiamo che, a livello pratico, è una “cura” alla portata di tutti.

 

Con questo non si intende certo dire che è l’unica cura necessaria per chi soffre realmente di ansia, attacchi di panico o ha problemi nella gestione dello stress, ma è sicuramente un alleato prezioso della terapia psicologica, perché da la possibilità al soggetto di ritrovare il proprio equilibrio, prendendo le distanze da tutto ciò che causa tensione, e concentrarsi unicamente su se stesso.”