Back to top

Ponding: riciclare l’acqua utilizzata

Ponding-Washbasin-3

Ponding: L'acqua è la principale fonte di vita e componente essenziale per tutti gli ecosistemi, oltre che alla base di tutte le forme di vita conosciute, compresa quella umana. Lo spreco di acqua per gli usi quotidiani in tutte le aree del pianeta civilizzate è davvero notevole; senza l’acqua non potremmo sopravvivere. Il prezioso liquido serve praticamente per tutte quelle funzioni che ci fanno sopravvivere: dalla preparazione di alimenti e bevande, per l’igiene personale, per gli impianti sanitari e della casa, per le imprese alimentari, allo spegnimento degli incendi, per il giardinaggio, per usi ricreativi come gli sport acquatici, per usi agricoli, per gli impianti idrolettrici, per gli impianti di riscaldamento e raffreddamento, e tanto altro ancora.

[adrotate banner="16"]

Una geniale soluzione è stata ideata dal designer Tae-jin Kim del team Team-IIDEA, il concept è stato chiamato Ponding ed è uno speciale lavandino sotto al quale è posizionata una caraffa. L’acqua utilizzata per lavarsi le mani, la faccia o i denti, passa all’interno della caraffa attraverso uno filtro, che la ripulisce catturando tutti i corpi estranei, e le sostanze come sapone e detersivi. Quando la caraffa è piena, un canale la riporta in circolo, così che possa essere riutilizzata.

L’acqua della caraffa, può essere anche “riciclata” per gli usi più comuni: pulire i pavimenti, pulire oggetti,  lavare l'auto, o annaffiare le piante. Dal 1950 a oggi lo spreco d’acqua in Italia è aumentato del 127%; gli italiani consumano circa 215 litri di acqua al giorno mentre ne occorrerebbero circa 2,5 litri, 86 volte di più del necessario. Se questo progetto avrà realizzazione su larga scala, potrebbe essere un'argine valido allo spreco idrico, molto pericoloso per il futuro di tutti.