Back to top

Più valore al risparmio: Prestiti ecologici ed eco-incentivi

Stiamo gradualmente avvicinandoci, seppur con difficoltà di transizione iniziali, verso le frontiere dell’eco-sostenibilità, da una parte attraverso agevolazioni ed incentivi,  dall’altra cercando di rendere disponibile un’offerta di credito finalizzata (green-prestiti o prestiti ecologici).

L’osservatorio energie rinnovabili dell’Abi ha rilevato, nel corso del “Green energy 2012” come le banche negli ultimi anni si siano molto impegnate ad offrire tali opportunità di finanziamento. Stanziati oltre 15 miliardi di euro.

Già sono stati attuati vari interventi di politica interna, sollecitando con la rottamazione dell’usato l’acquisto di elettrodomestici ad alta prestazione energetica. Ritirati dal mercato i vecchi sistemi di illuminazione (scomparsa delle lampadine tradizionali).

Dopo aver affrontato il tema degli eco-incentivi per il settore-veicoli, ci dedicheremo a percorrere un po’ le evoluzioni normative a livello europeo che hanno richiesto un adeguamento a livello nazionale, andando particolarmente a colpire il settore immobiliare (nuove offerte prestiti-casa).

A partire da inizio 2012, ha fatto il suo ingresso la direttiva comunitaria 2010/31/CE, dando la necessaria priorità alla prestazione energetica degli edifici (ottimizzazione del fabbisogno di consumo energetico). In base al Decreto Rinnovabili, entro fine anno bisognerà adeguarsi alle direttive europee, predisponendo anche nuove linee guida per i professionisti del settore.

Ecco gli eco-incentivi a disposizione di quanti vogliono adeguarsi all’ambiente, risparmiando:

Entro il 30 giugno 2013, in base al Decreto Sviluppo, si può usufruire della detrazione del 55% per le ristrutturazioni in linea con la riqualificazione energetica (installazione di pannelli fotovoltaici ed altre forme di risparmio energetico attivo, miglioramento dell’isolamento termico ed altre forme di risparmio energetico passivo). Possiamo, quindi, beneficiare di trattamenti agevolati predisponendo l’ambiente-casa al rispetto dell’ambiente.

Per non creare un’incompatibilità con le direttive comunitarie, tali detrazioni non verranno affatto penalizzate dai nuovi tagli ai benefici fiscali previsti. Anzi, dal 1° luglio 2013, continuerà la politica di eco-detrazione (aliquota del 36%).

 

Vediamo un po’, ad esempio, cosa ci offre Agos Ducato per il finanziamento dell’installazione di pannelli solari e fotovoltaici:

  •         Tasso fisso e rate costanti
  •         Importo erogabile: da 30.000 euro a 50.000 euro
  •         Durata del piano di ammortamento sino a 180 mesi
  •         Opzione cambio e salto rata gratuite

 

Numerose le offerte a sostegno del consumo eco-sostenibile. Potete consultarle e confrontarle online con pochi click.