Back to top

Pannelli solari per riscaldare l'acqua della piscina?

Avere una piscina in giardino è una gran cosa, peccato che si possa utilizzare solo pochi mesi all’anno. Anzi, a dire la verità, la stagione dei bagni è piuttosto limitata, soprattutto per chi vive al nord. Non ti piacerebbe poter prolungare il periodo dei tuffi? In fondo, dopo l’investimento, i lavori e la manutenzione, riuscire a sfruttarla di più sarebbe un’ottima ricompensa.

Oggi esistono diverse soluzione per prolungare il periodo dei bagni come la copertura isotermica, il riscaldamento e i pannelli solari per scaldare l'acqua della piscina. Tra tutte le possibilità, questi ultimi sono l’alternativa ideale per chi è attento all’ambiente e ai consumi. Una scelta assolutamente green, che ti permette di risparmiare e regolare la temperatura dell’acqua della struttura a tuo piacimento. Inoltre lo sapevi che hai delle agevolazioni fiscali se acquisti dei pannelli termici? Informati bene presso il tuo concessionario di fiducia.

Perché i pannelli solari in piscina?

Iniziamo dal principio. Il riscaldamento nell’impianto è un accessorio immancabile se vuoi sfruttare la tua struttura anche di sera o di notte, e allungare la stagione dei bagni fino a settembre inoltrato. L’energia elettrica necessaria per riscaldare una vasca piena di acqua però è davvero tanta e il costo pesa se si somma alle spese di gestione di un impianto. A meno che tu non scelga di installare i pannelli solari. In questo caso, potrai godere del piacere di una piscina riscaldata a costo.

Quali pannelli scegliere e come funzionano?

Ormai esistono diverse tipologie di pannelli solari. Hanno tutti in comune la caratteristica di sfruttare energia completamente gratuita e rinnovabile, assolutamente non inquinante, in grado di riscaldare l’impianto senza utilizzare elettricità. Un altro aspetto positivo è che sono davvero semplici da installare e poco costosi da mantenere. Il modello più indicato per le piscine all’aperto è il pannello non vetrato, realizzato in materiale plastico e collegato al sistema idraulico della struttura. In questo caso, l’acqua della piscina viene trasportata all’impianto attraverso la pompa del filtro. Qui viene riscaldata grazie allo speciale materiale di cui sono rivestiti i pannelli, che è in grado di catturare il calore dei raggi UV e di trasferirlo all’acqua. A questo punto, l’acqua debitamente scaldata può essere reimmessa nella struttura. Un’altra opzione per chi, invece, vuole dotarsi di un impianto solare utile per tutta la casa, è quella di istallare i pannelli collegandoli al sistema di riscaldamento dell’acqua domestico. In questo modo, non riscalderai solo la piscina, ma anche tutti i lavandini della tua abitazione!

Quali sono i vantaggi?

L’energia solare ha davvero tanti vantaggi, se inizi ad usarla per riscaldare la piscina, in breve ti sarai ripagato l’investimento dei pannelli e:

  • Avrai dato un taglio ai consumi elettrici, riducendo drasticamente le spese di gestione dell’impianto.

  • Avrai prolungato la stagione dei tuffi e avrai sfruttato di più la piscina.

  • Avrai ridotto l’inquinamento facendo una scelta green a basso impatto ambientale.


  •  

I pannelli solari sono facili da montare e da mantenere, quello che conta è trovare una posizione strategica, bene esposta al sole in tutte le stagioni, in modo da massimizzare la loro efficienza. Vedrai che con un minimo investimento iniziale potrai ottenere grandi benefici per tutta la famiglia.