Back to top

Padova: inaugurato il nuovo Giardino della Biodiversità

foto-giardino-biodiversità-padova
L'antico Orto Botanico di Padova, il più antico del mondo si espande e nasce il nuovo Giardino della Biodiversità, con una superficie dedicata alle piante che risulta quasi raddoppiata, passando dai vecchi 22 mila metri quadri a ben 37 mila metri quadrati. Un'area ove sono stati ricostruiti i 5 principali ambienti del mondo che ospitano le piante: il deserto, la savana, la foresta tropicale, quindi il clima mediterraneo e le aree temperate. Un meraviglioso giardino che il progettista Giorgio Strapazzon, ha paragonatoad una foglia che purifica l'aria” e non a caso, perchè la struttura del Giardino della Biodiversità è a impatto zero e si adatta al clima esterno, producendo ossigeno e aprendosi e si chiudendosi per regolare la temperatura. Ma nel nuovo orto botanico non manca poi un tocco Hi-Tech, perchè in linea con le esigenze di rinnovamento, è nata un'app grazie alla quale i visitatori potranno dialogare col Giardino della Biodiversità tramite smartphone, avendo accesso ai contenuti di approfondimento che arricchiranno la visita; oppure da poter consultare dopo la visita per ottenere nuove informazioni e soddisfare le curiosità! Non tutti sanno infatti ad esempio che l'Orto Botanico di Padova già nel lontano 1997 fu inserito nel Patrimonio Mondiale dell'Unesco come bene culturale ed oggi è cresciuto e si è rinnovato! Ma ecco le parole di Massimiliano Ventimiglia, Ceo & Founder di H-ART, che si è occupato di creare l'app: "Aver partecipato a questo progetto è un'esperienza unica, che ci ha consentito di applicare le nostre conoscenze tecnologiche alla botanica e alla cultura, che possono sembrare così distanti della dimensione digitale. Invece" ha sottolineato "non c'è niente di più falso. Un progetto che offre possibilità di coinvolgimento ed emozioni uniche: un viaggio nel mondo della botanica che fa in modo che tutti i visitatori del Giardino si possano 'connettere con le piante' e ricevere curiosità, informazioni e particolari che altrimenti sarebbero celati ai non esperti". La presentazione del nuovo Giardino Botanico di Padova si inserirà nel panorama di Expo 2015 ed oggi, 16 settembre 2014 c'è la sua inaugurazione; inaugurazione dopo la quale, grazie alla modernizzazione ci si attende che le sue visite saranno triplicate, anche perchè, come ha sottolineato Giuseppe Zaccaria, Rettore dell'Ateneo di Padova: "Il rigore scientifico è assoluto, ma anche lo spettacolo della natura fa la sua parte, offrendo ai visitatori, a tutti i visitatori e non solo a specialisti o addetti ai lavori, un'opportunità che non si trova altrove". (Fonte: ortobotanicopd.it)