Back to top

Ondate di gelo in Usa: il vortice polare non si ferma

polar vortex
Ondate di gelo in USA:  Dalle pianure settentrionali l'aria gelida del Canada colpirà di nuovo la zona americana dei Grandi Laghi spingendosi in due direzioni, e cioè a sud e a est, raggiungendo la costa orientale; questa seconda ondata di gelo sull'America non sarà molto più tenue della precedente.

[adrotate banner="16"]

Durante la prima settimana di gennaio le temperature scesero a valori inferiori anche di 30-40°C rispetto alle normali temperature americane , la nuova ondata dovrebbe però fermarsi a 10°, in ogni caso si andrà sotto zero soprattutto in Minnesota e nel Wisconsin.

Previste ancora abbondantissime nevicate nelle zone dei laghi e freddo polare ancora per diversi giorni , le previsioni annunciano che dopo una breve tregua l'America sarà nuovamente assalita dal gelo grazie al vortice polare che non scomparirà molto facilmente.

In merito a questo fenomeno i meteorologi statunitensi hanno rilasciato questa dichiarazione: "il vortice polare continuerà a comportarsi come una trottola impazzita apportando altre ondate di aria fredda e nuove tempeste di neve. Soprattutto nella seconda metà del mese coinvolgendo in particolare la fascia compresa tra il Midwest settentrionale e il Nordest".

Quali saranno le cause di questi repentini assalti del gelo? E cosa determina i cambi climatici cosi drastici? Il tempo e le stagioni sono nel caos da parecchio tempo ormai su tutto il pianeta, saranno solo eventi naturali o ancora una volta c'è il deleterio zampino dell'uomo?