Back to top

Obiettivi strategia energetica italiana

Con la diffusione della bozza del piano di strategia energetica nazionale, hanno preso il via le negoziazioni sugli obiettivi di risparmio energetico e di inquinamento, e sulle modalità di raggiungimento delle lodevoli finalità del programma.

Stando ai contenuti del piano, entro il 2020 il Paese dovrebbe garantire un taglio delle emissioni di gas serra rispetto ai livelli del 1990 pari al 19 per cento, e una riduzione dall’82 per cento al 65 per cento del livello di dipendenza energetica dall’estero, con un risparmio sulla fattura energetica estera che sarebbe, in via conseguente, pari a 15 miliardi di euro ogni anno.

La riduzione dei consumi primari si aggirerà intorno al 4 per cento rispetto al 2010 e del 24 per cento rispetto all’andamento, su base inerziale, per il 2020. Le rinnovabili dovranno garantire il 23 per cento dei consumi totali e il 38 per cento di quelli elettrici.

Per raggiungere le finalità di cui sopra, sono previsti investimenti per 180 miliardi di euro , da utilizzarsi per migliorare il livello di efficienza energetica del sistema Paese, e per spingere maggiormente sulla produzione di rinnovabili.