Back to top

Nasce l'eco-matrimonio

Quella del matrimonio è una storia antica: una donna cerca uomo da sposare o viceversa, lo trova, nasce l'amore vero, ci si fidanza e poi si sente la necessità di convolare a nozze e mettere su famiglia. Niente di nuovo fin qui, se non fosse che molte coppie oggi decidono di organizzare un matrimonio un po' particolare: l'eco-matrimonio. Questo perché, soprattutto tra i giovani, vi è sempre maggiore consapevolezza dell'impatto che le attività umane hanno sull'ambiente che ci circonda.
Organizzare un matrimonio ecologico non è difficile. Esistono dei wedding planner specializzati in questo, ma anche optando per il fai da te è molto facile trovare spunti e idee, soprattutto sul web. Le parole d'ordine sono rispettare, valorizzare e riciclare. Rispettare l'ambiente riducendo gli sprechi di cibo, ad esempio, oppure rispettare le stagioni scegliendo menù e fiori disponibili nel periodo delle nozze.

Per un eco-wedding è importante valorizzare l'artigianato e l'agricoltura locale per esempio facendosi cucire gli abiti da una brava sarta e chiedendole di utilizzare tessuti naturali. Anche per il banchetto di nozze è bene scegliere cibi biologici e a km zero e magari affidarsi a un'azienda agricola che opera in zona. A proposito di prodotti agricoli biologici, questi si possono sfruttare anche per realizzare delle bomboniere utili, originali ed ecologiche. Una bottiglia di buon olio extravergine d'oliva o delle marmellate bio, sono un'ottima idea per regalare ai propri ospiti un ricordo delle nozze che sicuramente non verrà dimenticato in un angolo.
Si può optare per un matrimonio in bicicletta o a piedi per ridurre l'uso delle auto e si possono preferire le partecipazioni in carta riciclata a sofisticati cartoncini. Per quanto riguarda il viaggio di nozze, il turismo responsabile è senza dubbio la soluzione migliore per godersi una luna di miele nel rispetto dell'ambiente e delle persone.