Back to top

Migliorare l’efficienza energetica della propria casa grazie a un mutuo

Per coprire i costi di ristrutturazione della propria casa, accendere un mutuo è l’opzione migliore. Grazie agli incentivi, poi, detrazioni fino al 65%.

Spesso, per poter sostenere ingenti spese di ristrutturazione, la soluzione migliore consiste nell’accendere un mutuo conveniente. L’importante è avere cura di sceglierne uno particolarmente vantaggioso, in modo da non spendere una fortuna in interessi. Certo, molte giovani coppie si lasciano scoraggiare dalla difficoltà di accesso al credito che caratterizza il periodo di crisi economica che stiamo vivendo. Seguendo i consigli di questa videoguida su come ottenere un mutuo, però, le nostre chance di successo potrebbero aumentare e noi riusciremmo ad ottenere la liquidità di cui necessitiamo per poter effettuare i lavori desiderati.

Nel caso in cui gli interventi di ristrutturazione fossero finalizzati ad ottenere un certo risparmio energetico migliorando il livello di efficienza della propria abitazione, questo è sicuramente il momento migliore per effettuarli. L’Agenzia delle Entrate ha infatti stabilito delle agevolazioni fiscali per interventi di riqualificazione energetica di edifici preesistenti, al punto che è possibile detrarre fino al 65% dell’importo speso. In questo modo, potremo risparmiare notevolmente sia sul costo dei lavori sia sulle bollette, dal momento che riusciremmo a ridurre lo spreco di energia, tagliando così i consumi domestici.

Sempre a causa della crisi, però, è essenziale tutelarsi in ogni modo possibile, magari stipulando una polizza assicurativa sul mutuo. Si tratta infatti di assicurazioni che intervengono nel momento in cui il richiedente non dovesse essere più in grado di restituire le rate, per licenziamento, invalidità, decesso, ecc. Dal momento che, in tempi di instabilità economica, la nostra situazione finanziaria potrebbe essere soggetta a cambiamenti improvvisi e radicali, è meglio accettare di spendere qualcosa in più al fine di mettersi al riparo da eventuali situazioni spiacevoli.

Per aiutarvi ad individuare un mutuo conveniente, abbiamo effettuato una simulazione per individuare quello che al momento presenta le condizioni più vantaggiose con l’aiuto del portale di confronto SuperMoney, l’unico accreditato dall’Agcom. Per la ricerca abbiamo preso a campione un richiedente che desiderasse accendere un mutuo per ristrutturazione ai fini di riqualificazione energetica per un importo di 150mila euro, su un immobile del valore complessivo di 250mila euro. La durata del contratto è di 35 anni e il tasso prescelto è quello variabile.

In base a questi parametri il mutuo più conveniente risulta essere Creacasa Variabile di Credem Banca, con una rata di 595,08€ al mese, Tasso pari a 3,21% e Taeg 3,37%. Tale mutuo prevede circa 1.950€ di spese iniziali, ripartite tra istruttoria (750€) e assicurazione Scoppio/Incendio (1.200€). Ogni anno, inoltre, verrà addebitato un canone di 49€, per un totale di 1,715€ di spese ricorrenti. L’imposta sostitutiva è pari allo 0,25% dell’importo richiesto, ovvero a 375€. Infine, Credem Banca non applicherà alcuna penale in caso di estinzione anticipata del mutuo.