Back to top

Le migliori assicurazioni auto per auto elettriche, tutte le offerte

 

Le assicurazioni auto per auto elettriche e non solo tendono a crescere di prezzo man mano che ci si sposta a Sud, con differenze anche di 550 euro.

Fra tutte le spese obbligatorie che ci vengono imposte, l’assicurazione auto è forse quella che più infastidisce molti automobilisti virtuosi; perché pagare, se non si è mai stati coinvolti in sinistri? Innanzitutto è d’obbligo dire che risparmiare sul preventivo dell'assicurazione auto è più semplice di quello che si pensi. Inoltre essere tutelati sulla strada, un ambiente in cui gli imprevisti sono veramente all’ordine del giorno, vale poche centinaia di euro spese per la polizza.

Grazie a un comparatore di tariffe online, infatti, è possibile confrontare i prodotti assicurativi di Generali, Quixa o Direct Line in modo semplice e preciso, semplicemente inserendo i dati che ci vengono richiesti. È fondamentale in questa fase non falsare la ricerca immettendo nel sistema date o targhe fasulle, questo semplicemente potrebbe causare un preventivo sbagliato. Se la preoccupazione è la privacy, sappiate che questi comporatori di assicurazioni auto la garantiscono in pieno.

Per dare a chi legge una dimostrazione rapida del funzionamento di questi sistemi abbiamo sperimentato il servizio online di SuperMoney, scegliendo di fingerci un lavoratore dipendente, trentenne, coniugato, con un figlio piccolo, unico conducente e proprietario del veicolo, con box privato, antifurto non satellitare e classe di merito 1. Come anticipato nel titolo abbiamo selezionato un auto elettrica, in particolare la Citroen C Zero. Effettueremo tre prove una a Milano, una a Roma e la terza a Bari.

A Milano il costo delle tre assicurazioni auto migliori è molto contenuto: Tua Assicurazioni, del gruppo Cattolica Assicurazioni, offre una polizza da 132,72 euro, con 5 milioni di euro di massimali per le persone e un milione per le cose. La seconda è Direct Line che propone un premio di 177.09 euro che, scontato per il web, scende a 168,24 euro annuali. Stessi massinali della precedente anche per Direct Line. Ultima della prima triade è Linear che prevede un costo di 206,57 euro all’anno, con un massimale unico di 6 milioni di euro.

Per Roma la situazione cambia, i pezzi infatti tendono a salire mantenendo invariati tutti gli altri parametri: l’assicurazione auto migliore è ancora Tua Assicurazioni che propone 228,80 euro all’anno, seguono Direct Line con 243,58 euro, che scontato arriva a 231,40 euro. Terza sempre Linear con 256,73 euro; rispetto alle altre questa compagnia offre anche la polizza Kasko Salute inclusa: si tratta di una garanzia a copertura dei costi sanitari del conducente che ha provocato il sinistro.

Nell’ultimo esperimento, a Bari, la situazione cambia radicalmente, come anche i prezzi: la prima assicurazione auto per convenienza è Direct Line che offre un premio di 354,88 euro, sempre calcolando anche lo sconto per il web. Le offerte successive invece sono della compagnia assicurativa ConTe che propone un prezzo quattro volte superiore rispetto al premio minore che abbiamo visto a Milano, 655,13 euro. Ancora maggiore l’offerta di Quixa che pretende dagli assicurati 705,23 euro all’anno.

È evidente come le compagnie assicurative penalizzino gli automobilisti man mano che il comune di residenza si sposta verso il Sud Italia; questo tuttavia è dovuto essenzialmente alle statistiche di sicurezza su cui si basano le valutazioni delle compagnie. Qualunque sia il vostro comune di residenza, comunque, è sempre un buon consiglio quello di leggere il foglio illustrativo disponibile sul sito della compagnia scelta o in filiale, per prendere la decisione nel modo più consapevole possibile.