Back to top

Le auto elettirche si ricaricano col wi-fi

auto elettriche

Berlino, 28 Ottobre: le ricerche vanno avanti da 3 anni. Un gruppo di scienziati stanno lavorando a un metodo di ricarica delle auto elettriche, che permette, tramite a una bobina, un circuito chiuso e un generatore alternato, di ricaricare il proprio veicolo senza collegarlo fisicamente alla torretta.

Anche dal punto di vista estetico si avranno dei benefici: invece delle classiche torrette di ricarica si installerà la postazione direttamente nel sottosuolo e la macchina, posizionandosi sopra, verrà caricata.

L’energia verrà dunque trasferita attraverso un campo elettromagnetico, attraverso tempi simili a quelli della ricarica tradizionale. Questo progetto ambizioso funziona attraverso un processo chiamato “carica induttiva” ed è stato finanziato dal Belgio, con l’ausilio di alcune case automobilistiche, una su tutte Volvo.
Il gruppo Flanders Drive ha esplorato in lungo e in largo le potenzialità di questo progetto, effettuando esperimenti sia su auto elettriche che su alcuni bus, con diversi sitemi, dal monofase al più performante trifase.

La tecnologia senza fili è un sistema comodo ed efficace, oltre che sicuro. L’auto si ricaricherà automaticamente, basterà posizionarla sopra l’apposito parcheggio. Gli addetti ai lavori stanno già lavorando per diminuire i tempi di ricarica scendendo fino a circa 2 ore.
Ricerche di mercato, inoltre, stabiliscono che questo servizio potrebbe accrescere la credibilità delle auto elettriche, con la possibilità reale di incrementarne sensibilmente le vendite.