Back to top

La siccità aumenta il rischio di guerre civili

Uno studio della Columbia University mostra la correlazione tra siccità e conflittiUna ricerca della Colombia University mette in evidenza un dato di cui si è molto parlato di recente: il rapporto diretto tra la siccità e il rischio di guerre civili. La ricerca ribadisce una tesi già espressa dal segretario generale delle Nazione Unite, Ban Ki-moon secondo cui il global warming andrebbe a aggravare situazioni già al limite della sopravvivenza e a creare nuove zone critiche. I risultati dell'indagine condotta da Solomon Hsiang va nella stessa direzione dimostrando come il rischio di un conflitto salga in una percentuale che passa dal 3% al 6% nelle zone dove sono presenti condizioni climatiche avverse.

La ricerca è andata prima ad individuare le zone che vengono maggiormente colpiti dal ciclo Ensa, l'oscillazione tra El Nino (che porta il riscaldamento della terra e la siccità) e La Nina (che porta al raffreddamento della terra). È stata poi fatta un'analisi della correlazione tra il clima e i conflitti che sono scoppiati tra il 1950 ed il 2004 (non sono stati quindi presi in considerazione i recenti conflitti che hanno interessato i paesi arabi come Egitto, Siria e Libia): tale analisi ha evidenziato un raddoppio della possibilità dello scoppio di una guerra civile negli anni del Nino rispetto a quelli della Nina.

Questi risultati sembrano seguire una regola ben precisa: quando una coltura non produce più, c'è chi impugna un arma pur di sopravvivere. Ecco quindi che, quando il caldo e la siccità danneggiano la produzione di alimenti, la situazione diventa critica con maggiori possibilità di veder scoppiare un conflitto. Tra i casi esemplari menzionati nella ricerca, pubblicata su Nature, c'è quello del Darfur in cui la situazione precipitò nel 1963 in coincidenza di una intensa fiammata di El Nino oppure quello della Somalia dove la guerra civile che va avanti da quasi trenta anni non è certo indipendente dalla grave carestia in cui vive oltre la metà della popolazione.