Back to top

ItaliaNOogm: 5 aprile Referendum , l'Italia dice no agli OGM

ogm

Legambiente e le maggiori associazioni ambientaliste italiane hanno organizzato una manifestazione per dire no agli Ogm. Il 5 aprile 2014 nelle piazze italiane l'impegno degli associazioni compatte si manifesterà con un referendum contro l'introduzione di colture Ogm nel nostro Paese; che nonostante il diniego degli italiani, vengono proposti. Il cuore della questione è che tra produzioni Ogm, e quelle biologiche e convenzionali non può esserci coesistenza; anzi non è ammessa per legge ed è sconsigliabile perché non tutela la salute dei consumatori e tantomeno quella dell'ambiente. Legambiente si mobilita perchè l'agricoltura italiana sia libera dagli Ogm e mantenga gli standard di tipicità e sicurezza alimentare. Per il futuro del cibo italiano, Legambiente invita ufficialmente gli italiani a partecipare al referendum e a scegliere tra: - Italia Ogm: se vuoi portare a tavola alimenti transgenici. - Italia No Ogm: se vuoi portare a tavola prodotti non Ogm, biologici, tipici e di qualità. Momento più che mai importante per questo comparto, dato che il prossimo 9 aprile il Tar si pronuncerà sul ricorso presentato da un agricoltore friulano contro il decreto interministeriale che proibisce la semina di mais Ogm Monsanto Mon810. Cinque dettagli fondamentali da sapere sugli Ogm. 1) Il cibo transgenico è in vendita anche qui in Italia? Sì. In Italia è proibito coltivare Ogm, ma non venderli. I cibi che ne contengono più dello 0,9% devono riportarlo in etichetta. 2) Quindi basta leggere l'etichetta per evitare gli Ogm? No. Purtroppo le etichette di salumi, carni, uova, latte, latticini e tutti i derivati da animali alimentati con mangimi Ogm, non contengono informazioni relative alle filiere di produzione. 3) Alcuni sostengono che in Italia piante transgeniche si coltivano da molti anni. E' vero? No. Gli alimenti transgenici non sono ammessi nel nostro Paese. Li importiamo come mangimi per gli animali. 4) E la fame nel mondo?  Gli Ogm non servono a combatterla. Gli studi economici della Fao dimostrano che negli ultimi 15 anni, mentre gli Ogm si sono diffusi nel mondo, la produzione alimentare non è aumentata. 5) Cosa fare? Chiedi che in Italia venga garantito il divieto di coltivazione di OGM. E, se possibile, acquista prodotti biologici certificati. L'Italia dice no agli Ogm!  NO!!

Tags: