Back to top

ISAVE: l'auto elettrica imbottita dal Giappone

Il primo impatto visivo non è molto positivo. Tuttavia, se si pensa che le nuove auto elettriche imbottite provenienti dal Giappone potrebbero salvare la vita a migliaia di pedoni, forse val la pena rinunciare a un pò di pregio estetico per una migliore funzionalità sostanziale.

Dall'Università di Hiroshima è infatti appena giunto un nuovo prototipo di auto elettrica "imbottita" o, meglio, rivestita di airbag esterni che puntano a salvaguardare i pedoni in caso di urti o di investimenti.

L'idea non è nuova, ma l'accuratezza con la quale gli studenti giapponesi dell'istituto univeristario hanno messo a punto il prototipo ha catturato l'attenzione di alcune industrie che, presto, potrebbero conferire al prospetto un approccio commerciale.

Il progetto è stato realizzato nell'ambito di un esame universitario ed è stato ribattezzato ISAVE-SC1. Il prototipo è tecnicamente rappresentato da un triciclo a trazione elettrica, con una velocità di 50 km/h e una durata della batteria che sfiora le 8 ore.