Back to top

Inquinamento marino, ecco la nave acchiappa-plastica che salverà il Mediterraneo

inquinamento marino

 

L'inquinamento marino è una delle piaghe che rischia di distruggere le bellezze e lo stato di salute del Mar Mediterraneo. L'inquinamento "classico", quello da rifiuti quotidiani, in particolare desta preoccupazione. Per sconfiggerlo basterebbero semplicemente sensibilizzare la popolazione sui rischi del gettare oggetti in mare, come anche un inasprimento delle sanzioni.

Nel frattempo, ci pensa un gruppo di ricercatori piuttosto "originali" ad aiutare le bistrattate acque del Mediterraneo. Partiranno a breve per la missione denominata Plastic Busters, ideata e organizzata dall'Università di Siena, dipartimento di Scienze fisiche, della terra e dell'ambiente. Il capo del team è la professoressa Maria Cristina Fossi.

Plastic Busters ha raccolto l'adesione di oltre 30 gruppo di ricercatori provenienti da tutta Italia e non sono. Ma in che cosa consiste Plastic Buster? Si tratta essenzialmente di una spedizione... Marittima. Partirà dalle coste della Toscana una nave ecologica, con a bordo i ricercatori, che raccoglieranno la "monnezza di plastica" ed eseguiranno alcuni studi. Studi che risponderanno alla seguente domanda: che impatto hanno i rifiuti in plastica, quindi non organici e scarsamente biodegradabili, nell'eco-sistema marino?

La nave partira da Certosa di Pontignano e farà il giro del Mediterraneo. Sfiorerà le coste della Tunisia, dell'Egitto, della Grecia, di Gibilterra e tornerà a Venezia entro un centinaio di giorni.

Secondo Maria Cristina Fossi la presenza di plastica nel Mar Mediterraneo ha raggiunto livelli inaccettabili, sebbene sia un tema che, tra quelli legati all'ecologia, è abbastanza trascurato. Ma giusto per fare un esempio, nello stomaco di una tartaruga sono stati trovati 143 frammenti di plastica di ogni tipo. Si calcola inoltre, che circa il 70-80% di tutti i rifiuti gettati in mare siano realizzati in plastica. Si parla comunque di cifre altissime, circa 3 miliardi di rifiuti presenti nel Mar Mediterraneo.