Back to top

Inquinamento atmosferico, la minaccia arriva dai biocarburanti

biocarburanti

Utilizzi i biocarburanti per combattere l'inquinamento atmosferico e poi ti accorgi che non è che stai facendo un gran favore alla natura: è l'allarme lanciato da Greenpeace nel rapporto “Metti (l’estinzione di) un tigre nel motore” dove si evidenziano le pecca della normativa europea che spinge all'utilizzo dei carburanti vegetali senza distinzione tra quelli che favoriscono il clima e quelli che invece sono dannosi.

Già perché secondo i dati ricavati da Greenpeace, il diesel europeo è mescolato con i biocarburanti prodotti da colza, soia e olio di palma; proprio quei biocarburanti che l'Unione europea ritiene più dannosi per l'ambiente visto che favoriscono la deforestazione producendo un effetto peggio dei carburanti fossili. L'associazione ambientalista chiede un immediata limitazione dei biocarburanti che invece che ridurre l'inquinamento atmosferico aumentano i danni per l'ambiente. Tra le richieste di Greenpeace anche una maggior attenzione all'efficienza dei motori e la riduzione dell'utilizzo di ogni tipo di carburante inclusi quelli bio.
Tags: