Back to top

Inquinamento: arriva il modello per stimare gli effetti

Arriva lo STEMS -Air modello per prevedere gli effetti dell'inquinamento atmosfericoUno dei principali problemi connessi all'inquinamento delle città è la difficoltà di prevedere la diffusione e la distribuzione degli effettivi novici che ha sulla salute: malattie respiratorie e cardiache sono state collegate all'inquinamento da traffico ma la difficoltà è nel misurare con precisione quante sono le persone esposte all'inquinamento.  La soluzione però potrebbe arrivare dallo STEMS-Air dispersion model, modello che fornisce stime giornaliere e annuali sulle esposizioni all'inquinamento atmosferico. Attraverso un modello matematico si ottiene un metodo alternativo per la stima dell'esposizione ai fattori inquinanti nelle città: fino a questo momento si sono utilizzati tecniche di regressione  e dispersione. Le prime permettono di avere un modello di inquinamento atmosferico a lungo termine ma non tenendo in considerazione delle condizioni locali, non possono essere utilizzate per calcolare l'esposizione quotidiana all'inquinamento atmosferico. I modelli di dispersione invece sono utilizzati per tempi più brevi, come appunto è la previsione quotidiano ma sono costosi e chiedono un grande quantità di dati.

Lo Space Time Exposure Modelling System – Air pollution (STEMS -Air) invece punta proprio a superare i limiti dei due tipi di modelli precedenti, essendo progettato per stimare molti fonti di emissioni su una vasta area urbana. IL modello è stato testato attraverso l'esame della distribuzione del PM10, nella città di Londra: i livelli giornalieri della sostanza inquinante sono stati misurati in sei diverse zone a bordo strada ed inoltre i ricercatori hanno ottenuto una media annua dei livelli di Pm10 .

Lo STEMS-Air è uno strumento che può essere utilizzato davvero da tutti, anche da non esperti e può rivelarsi utile per chiunque fosse interessato a misurare gli effetti dell'inquinamento atmosferico sulla salute umana. I ricercatori però avvertono anche sui limiti del modello: STEMS-Air può essere utilizzato solo come modello di screening e non può sostituire modelli di dispersione formale che utilizza dati più dettagliati.