Back to top

Inquinamento acustico, la Toscana si adegua all'Europa

Inquinamento acustico

La Toscana si adegua all'Europa in materia di inquinamento acustico: la commissione Ambiente e territorio della Regione ha, infatti, approvato le modifiche alla legge regionale 89 del 1 dicembre 1998 contenente Norme in materia di inquinamento acustico. Le nuove norme recepiscono la Legge quadro nazionale sull'inquinamento acustico. Nella nuova normativa contiene aggiornamenti per i soggetti che devono elaborare le mappature acustiche, le mappe strategiche e i piani di azione (ovvero gestione dell'inquinamento acustico con i provvedimenti necessari alla sua eventuale riduzione).

La Regione rimane l'ente preposto alla “verifica delle mappature acustiche, strategiche e dei piani di azione” mentre l'eleborazione delle mappe  edei piani sono affidati alle Province.

Nella normativa proposta dall'esecutivo regionale c'è anche una particolare attenzione posta all'informazione e al coinvolgimento dei cittadini verso le tematiche legate all'inquinamento acustico oltre all'introduzione di un catasto regionale che conterrà la mappa delle sorgenti di inquinamento acustico e la mappatura acustica del territorio in formato elettronico, nell'ottica di un processo di informatizzazione che riguarderà tutti gli aspetti collegati all'inquinamento acustico.