Back to top

Il futuro dell’eolico sono le turbine volanti

Da recenti studi avanzatissimi in campo tecnologico, sembra che si stia delineando in maniera piuttosto chiara il futuro dell’eolico, da sempre molto criticato per aver “deturpato” territori, vallate o colline, a causa delle imponenti pale che effettivamente sono un colpo d’occhio importante, nonostante tutte le ottimizzazioni del caso.


Partendo da un principio piuttosto semplice, ma allo stesso tempo complesso, secondo il quale più si va in alto, e più forte è il vento, sono allo studio di ingegneri specializzati delle particolari turbine volanti, che serviranno a catturare l’energia direttamente in cielo, ove le correnti ventose sono fortissime, sia per aumentare la produzione che ovviamente per “inquinare” meno l’ambiente, senza particolari grandi impianti con pale del caso.


I finanziamenti sono già partiti per dei progetti di ricerca e sviluppo, ma per arrivare a veder volare delle turbine per l’acquisizione di energia direttamente dal vento, sicuramente ci vorranno ancora diversi anni. Tuttavia, secondo gli studi, si potrebbe in pratica quintuplicare la produzione, rispetto agli impianti di terra, e questo ha spinto molto la ricerca del settore, e non si escludono possibili sviluppi importanti, anche in un futuro imminente.


I ricercatori sono già al lavoro, e i primi investimenti stanno arrivando; staremo a vedere cosa cambierà e se l’eolico diverrà fra i protagonisti delle energie rinnovabili, come accaduto di recente per il solare.