Back to top

Helsinki: città car-free con trasporto pubblico on demand

Grazie ad un innovativo sistema di trasporto pubblico on demand, Helsinki, modernissima ed ecologica capitale high-tech della Finlandia, diventerà una delle prime città car-free in Europa.

Entro il 2025, infatti, i residenti ed i turisti non avranno più bisogno di utilizzare automobili private in città, dal momento che spostarsi con i mezzi pubblici sarà ancora più comodo, semplice, conveniente e persino on demand, grazie ad un’apposita applicazione per smartphone che verrà realizzata ad hoc.

La Finlandia si sta attivando per offrire l’opportunità agli utenti di usufruire in tempo reale di nuovi servizi per la mobilità pubblica sostenibile, direttamente dal proprio smartphone, con tariffe competitive rispetto al costo dei taxi tradizionali.

Con pochi click, i finlandesi ed i turisti potranno raggiungere comodamente qualsiasi area della città, scegliendo il mezzo di trasporto da utilizzare tra car pooling, trasporto pubblico, taxi, autobus, treno, traghetto ed il noleggio di biciclette in bike sharing, pagando solo per il tragitto effettivo.

 


Helsinki Helsinki lancia un nuovo modello eco-sostenibile di mobilità pubblica.

 

Tramite l'applicazione sarà possibile indicare il luogo di partenza e quello di arrivo, oltre ad altre preferenze di viaggio, scegliendo tra le opzioni indicate dal sistema. L’app calcolerà automaticamente il percorso più breve ed efficace, mettendo in contatto passeggeri ed autisti.

In questo modo, Helsinki mira a ridurre ulteriormente l'impatto ambientale del traffico cittadino e garantire una prospettiva di risparmio concreto sia ai cittadini che ai turisti. La capitale finlandese punta, inoltre, ad integrare trasporto pubblico, bike sharing, treni e traghetti con l’innovativo progetto SuperHub, che ha adottato il metodo Uber.

L’idea di base è sostanzialmente quella di offrire un servizio innovativo, analogo a quello offerto da Citymapper, che includa anche il noleggio di biciclette o l’uso dei taxi, come Uber o Hailo, il tutto sotto forma di servizio pubblico.

Sono già stati effettuati alcuni esperimenti con la partecipazione dei cittadini e la collaborazione di alcune aziende locali, ed i risultati sono stati decisamente positivi. Il modello di trasporto integrato vero e proprio inizierà ad essere messo a punto verso la fine dell’anno, nella zona di Vallila, per poi estendersi al quartiere di Kalasatama.

Le tempistiche specifiche per l’attivazione di questo sistema rivoluzionario non sono ancora del tutto chiare ma gli studenti di ingegneria si stanno già dando un gran da fare per lo sviluppo di questo progetto innovativo che renderà la mobilità pubblica ancora più intelligente, con un modello eco-sostenibile da esportare in altre città del mondo.