Back to top

Gli errori più frequenti che causano bollette salate

RISPARMIO1-473x333
Tutti vogliono risparmiare sulle bollette della luce e il gas. Tuttavia, senza nemmeno accorgerci, commettiamo degli errori che fanno lievitare le spese annue. Avere un contratto poco conveniente, una tariffa bioraria della luce ma consumare troppa energia di giorno, usare elettrodomestici troppo vecchi: tutti quanti errori che ci fanno pagare un sovrapprezzo per luce e gas.

L'offerta luce e gas poco conveniente

Sul mercato libero vi è una vastissima offerta di tariffe gas o luce che consentono di risparmiare, complessivamente, circa 300 euro all'anno per una famiglia di 5 persone. Tuttavia, in molti rimangono fedeli al vecchio fornitore, pagando un sovrapprezzo inutilmente. Il passaggio al mercato libero è gratuito, non comporta modifiche al contatore o agli impianti ed è sempre possibile tornare al vecchio fornitore senza penali.

Con le offerte del mercato libero della luce e il gas è possibile risparmiare circa il 7-10% della spesa annua. E' possibile individuare facilmente quali sono le migliori offerte energia elettrica qui, ovvero quelle consentono un risparmio secondo il proprio profilo; anche per le offerte gas rimandiamo al comparatore di SosTariffe.it

Le offerte biorarie usate male

Se a casa avete una tariffa bioraria della luce, ovvero quelle che prevedono prezzi differenziati secondo i momenti della giornata e i giorni della settimana, allora dovete assicurarvi di spostare almeno il 70% dei consumi verso le ore agevolate, che sono solitamente tra le 19 alle 8 del mattino nei giorni feriali, e durante tutto il weekend e i festivi. Altrimenti, si è in sovrapprezzo.

Gli elettrodomestici vecchi ed inefficienti

Almeno il 75% del consumo energetico in una famiglia proviene dagli elettrodomestici, mentre il restante 25% corrisponde all'illuminazione e la produzione di acqua calda. Per questo motivo, avere elettrodomestici vecchi ed inefficienti influisce molto pesantemente sulla spesa energetica annua.

Gli apparecchi di classe energetiche basse (riconoscibili per avere nell'etichetta le lettere D, E, F o G) vanno rimpiazzati il prima possibile, soprattutto se si tratta del frigorifero, lavatrice, lavastoviglie o condizionatore.  Quest'ultimo in effetti può fare lievitare di molto le bollette della luce.

Per questo motivo, il condizionatore va utilizzato con parsimonia, solo quando serve, con il programma “deumidificazione” e abbinandolo a un ventilatore; così è possibile risparmiare fino al 75% della spesa energetica.

Infine, va sottolineato che per evitare bollette salate si può fare molto: l'errore maggiore è non fare niente. Non cambiare gli elettrodomestici che consumano troppa energia o funzionano male e non cambiare fornitore sono i principali errori che causano bollette salate.