Back to top

Germe di grano: vitamine, oligoelementi e octacosanolo

I benefici del germe di grano derivano principalmente dalla sua composizione, uno straordinario mix di oligoelementi, vitamine ed octacosanolo.

Uno dei costituenti della cariosside di frumento, il germe di grano è ricco di vitamine del gruppo B, lecitina, provitamina A, D e vitamina E, che svolge un’azione antiossidante in grado di contrastare i radicali liberi, rallentando così i processi di invecchiamento e limitando l’insorgenza di patologie ad essi correlate.

Assicurarsi un adeguato apporto di vitamina E con l'alimentazione aiuta in modo del tutto naturale a ritardare i processi di invecchiamento, limitare i danni degenerativi dovuti all'inquinamento atmosferico e rafforzare le proprie difese immunitarie.

Il germe di grano contiene anche octacosanolo, che contribuisce a migliorare la resistenza alla fatica fisica negli atleti e l’efficienza mentale, ha effetti positivi sia sulla fertilità che sulla potenza sessuale dell’uomo ed, in generale, sul vigore di molte funzioni vitali.

Il germe di grano contribuisce, infatti, a rilassare i muscoli contratti dalla tensione nervosa, accrescere l’acutezza degli organi di senso, la prontezza dei riflessi e la resistenza alla fatica. È risaputo, inoltre, che contribuisca a rasserenare la mente in caso di stress o ritmi di studio o lavoro particolarmente intensi.

Il germe di grano è ricco di calcio, ferro, fosforo, magnesio, manganese, molibdeno, potassio, rame, selenio, silicio, zinco e zolfo. Contribuisce a riequilibrare il metabolismo lipidico e ridurre i valori di colesterolo nel sangue.


germe di grano Il germe di grano si presenta in fiocchi ed ha un sapore delicato.

Germe di grano: come introdurlo nell’alimentazione

Il germe di grano si presenta in fiocchi ed è l’ideale per la prima colazione, in aggiunta allo yogurt o mescolato con muesli, frutta secca o fresca. Può anche essere aggiunto a minestre, zuppe e brodi, purché non venga sottoposto a cottura, per conservare i nutrienti, o nelle insalate verdi o miste, per esempio con lattuga, funghi, verdura cruda di stagione e carote.

Il sapore del germe di grano è neutro ed estremamente delicato, simile il frumento. Si tratta di un alimento concentrato e dall'alto valore nutrizionale, e se ne consiglia pertanto un'assunzione moderata. Da 2 a 4 cucchiaini al giorno sono la porzione ideale.