Back to top

Gas Serra, obiettivi protocollo Kyoto: male l'Italia

Tornano a crescere le emissioni di gas serra in Europa: l'Italia è insieme ad Austria e Lussumbergo, tra i paesi che frenano il raggiungimento degli obiettiviL'Europa è vicina a raggiungere l'obiettivo del 20-20-20 fissato dal protocollo di Kyoto per il 2020:  una proiezione basata sui dati oggi a disposizione vede l'Unione Europea toccare il 19% della riduzione dei gas serra, solo un punto sotto dal traguardo prefissato. A frenare la marcia del vecchio continente verso quello che sembrava un obiettivo irraggiungibile (-20% di emissioni gas serra, +20% di energie rinnovabili e +20% efficienza energetica) sono paesi come Austria, Lussemburgo e Italia che dovrebbero fare uno sforzo maggiore per contribuire al raggiungimento dell'agognata meta.  Nel rapporto annuale dell'Agenzia europea dell'ambiente, che fa il punto sul contributo dei vari Stati alla produzione dei gas che alterano il clima, si evidenzia come nel 2010 ci sia stato un aumento delle emissioni nocive (+2,4%) rispetto al 2009 anche a causa di un inverno rigido. Questo però non ha cambiato di molto la situazione con un -15,5% rispetto ai livelli del 1990 che sono il punto di riferimento per misurare i progressi.

In particolare l'Europa è già riuscita a raggiungere in anticipo l'obiettivo dell'8% fissato per il 2012, visto che le emissioni di gas serra fanno registrare un -10,7%, tutto questo grazie anche alla crisi economica che ha rallentato i consumi;  il problema non è quindi per l'obiettivo fissato per il 2020 ma quello che l'Europa dovrebbe raggiungere entro il 2030: fermo restando così' le cose il -40% resterebbe solo un miraggio e si riuscirebbe ad arrivare ad una distanza di dieci punti percentuali dall'obiettivo. Per migliorare la situazione servirebbe che i paesi al momento più indietro (tra cui l'Italia) seguissero le linee guida tracciate dall'Ue, che puntano in modo particolare ai settori come trasporti ed edilizia, dove lo spreco è ancora consistente. Nel nostro paese in particolare è stato toccato al momento un calo di emissioni di gas serra del 4,8 % rispetto al 1990, una percentuale ancora lontana da quel 6,5% che è l'obiettivo assegnato all'Italia per il 2012.