Back to top

Gas serra: in Italia forte calo di tutte le emissioni

gas serraL'Italia si avvicina a Kyoto. Un documento dell'Ispra rivela che per l'Italia ci sono buone possibilità di raggiungere gli obiettivi di Kyoto 2020. Dal 2011 al 2010 è stato registrato, infatti, un calo di tutte le emissioni di gas serra. Importante soprattutto il calo rispetto all'anno 1990.

C'è gas serra e gas serra. Alcuni hanno subito un decremento fortissimo, altri un decremento assai più debole. Altri ancora, infine, sono saliti in emissioni ma si tratta di sostanze che poco influenzano lo stato generale della salute della nostra atmosfera. In generale, le emissioni di gas serra cono calate del 2,3% nel biennio 2010-2011 e del 5,8 dal 1990 al 2011. I dati sono stati certificati dall'Ispra nel documento "Inventario nazionale delle emissioni nell'atmosfera dei sei principali gas serra".

In particolare, dall'anno base 1990, sono crollate rispettivamente del 16,4% e del 28,1% le emissioni di metano e azoto. Sono aumentate, di contro, le emissioni di idrocarburi e perfluorocarburi (soprattutto i primi), ma la cosa non preoccupa più di tanti, visto che pesano sull'atmosfera solo per lo 0,1% e per lo 0,5%.

La situazione è assai variegata se si analizzano le emissioni non attraverso il criterio del ga serra ma attraverso il criterio di settore. Sicché si registra un forte incremento dell'emissioni relative alle attività di trasporto, questo perché il trasporto su gomma è aumentato in questi due decenni. Si evince, di contro, un forte decremento delle emissioni relative alle attività industriali e manifatturiere (-29%).  Salgono le emissioni relative alle attività di residenza e di gestione delle abitazioni (+9,6%).

L'Ispra ha presentato nel documento anche le stime per l'anno 2012: "le stime preliminari di emissioni di gas serra per il 2012, elaborate da ISPRA, prevedono una ulteriore diminuzione del 4.2% rispetto all’anno precedente, per il perdurare della congiuntura economica negativa. I dati preliminari del 2012 mostrano una riduzione delle emissioni del 9.8% tra il 1990 e il 2012, pari a 50.9 milioni di tonnellate di COequivalente (Mt CO2eq)".