Back to top

Francia: 10.000 lavoratori pagati per recarsi al lavoro in bici

biketowork3
Incredibile iniziativa della Francia, dove da una settimana circa ben 10mila fortunati lavoratori potranno guadagnare del denaro solo pedalando. Il governo ha lanciato un esperimento in collaborazione con diciannove aziende situate in tutto il Paese per promuovere l'uso della bici per recarsi al lavoro.

[adrotate banner="16"]

 

Per sei mesi, tutte le persone che si recano al lavoro con la bici ricevono un compenso monetario di € 25 centesimi per chilometro. In pratica una persona che vive a 5 Km di distanza dal suo posto di lavoro in un mese può guadagnare circa 60 euro, che con i tempi di crisi attuali non fanno di certo male al budget familiare.

L'esperimento di bike-to-work durerà fino a dicembre e fa parte del "Piano d'azione per la mobilità attiva", presentato dal ministro dei Trasporti Frédéric Cuvillier, il 5 marzo scorso che a dichiarato: "A livello nazionale abbiamo un notevole ritardo rispetto ai nostri vicini europei.

In Francia solo il 2% dei lavoratori pendolari usa la bicicletta per andare in ufficio, con una percorrenza media di 3,4 km." Il progetto sperimentale si prefigge di rendere la Francia simile all'Olanda, raggiungendo lo stesso livello di pratica del ciclismo nei paesi nordici, come i Paesi Bassi e la Danimarca. Infatti ad Amsterdam e Copenaghen, la regina dei trasporti è solo lei, la bicicletta, che copre mediamente il 30% dei viaggi.