Back to top

Fotovoltaico, il golf sposa l'energia solare

Category:
Il campo verde sul quale si disputano le sfide già sono un messaggio di quanto il golf possa essere uno sport "verde" di nome e di fatto. Il verde non è quindi una novità per gli amanti del golf ma di certo nuovo è l'impianto costruito nel club: 190KWp che garantiscono autonomia alla struttura sotto ogni aspetto: dall'irrigazione dei campi alla ricarica dei golf carts e dei trolley elletrici.

L'impianto è il più grande progetto fotovoltaico installato in una struttura del genere nel nostro paese ed è stato messo in funzione da Upsolar Italia, azienda che ha aderito all'iniziativa "Impegnati nel verde", circuito attraverso il quale la federazione italiana golf mira a promuovere energie rinnovabili e scelte sostenibili, avviandosi sulla strada della sostenibilità e dell'attenzione verso politiche che tengano in considerazione la tutela dell'ambiente.

L'impianto fotovoltaico messo in funzione nel golf club La Serra di Valenza di Alessandria rientra nella volontà di Upsolar di contribuire a creare le condizioni per uno sviluppo sostenibile in tutti i settori della vita ed in particolare nel mondo del golf.  Giuseppe D'Elia, Italia country manager di Upsolar, spiega all'Adnkronos come l'obiettivo è quello di esportare l'esperienza italiana anche nelle altre nazioni europee e poi nel resto del mondo.

Quello di Alessandria non è certo il primo esempio di unione tra sport e difesa dell'ambiente: già di recente abbiamo parlato dell'impianto fotovoltaico che sarà costruito sulla copertura dello stadio della Sambenedettese, squadra abruzzese che milita nel campionato di calcio di serie D mentre l'energia solare è già entrata nella vita del Bentegodi, lo stadio in cui giocano Chievo Verona (serie A) e Hellas Verona (neo-promossa in serie B). Ora il progetto di un campo di golf autonomo grazie ad un impianto fotovoltaico conferma la tendenza "verde" dello sport made in Italy.